“Un libro sotto l’albero”: consegnati i primi volumi da L’Agorà alla biblioteca di Lavagna. Quando fare cultura è anche sinonimo di aggregazione

Lavagna. Sono stati consegnati stamattina alla biblioteca di Lavagna i primi venti volumi raccolti attraverso l’iniziativa “Un libro sotto l’albero“, con l’obiettivo di arricchire ed aggiornare il patrimonio della biblioteca civica Serbandini Bini. L’iniziativa porta la firma dell’associazione cultura L’Agorà, e non si ferma: è difatti possibile recarvi presso la Libreria Fieschi di via Dante, per contribuire, acquistando un libro in lista oppure consegnando ciò che già si possiede, con l’unico requisito: “novità 2019”.

Soddisfatta l’associazione di poter contribuire a questa iniziativa, fondamentale l’impegno della “storica” bibliotecaria Ivana Avanti. Il lavoro oggi viene portato avanti da Liliana Cavallini.

E intanto il Comune, attraverso l’assessore alla cultura Chiara Oneto, fa sapere che la biblioteca sta ripartendo, fino al prossimo 31 marzo si prosegue con la linea dell’affidamento e “Cercheremo di continuare al meglio in questa direzione, proseguendo il progetto di inclusuone sociale d’intesa con il carcere di Chiavari” e poi ci sarà il bando focalizzato alla gestione dello scambio di libri.

 

error: Contenuto protetto!