News

“Ospedale di Sestri Levante, una operazione di visibilità”

Sestri Levante. Dopo l’inaugurazione di martedì del nuovo reparto a gestione infermieristica dell’ospedale di Sestri Levante, e dopo le prese di posizione della maggioranza in Regione interviene il Partito Democratico, con una nota condivisa da circoli di Sestri Levante, Federazione Tigullio e Giovani Democratici. Ecco la nota completa:

“Apprendiamo finalmente che si torna a parlare dell’ospedale di Sestri Levante. Recentemente la giunta regionale ha inaugurato infatti il nuovo reparto a gestione infermieristica con toni entusiastici. È un risultato, finalmente dopo anni a Sestri viene aggiunto qualcosa, ma siamo ben lontani dal vedere una luce in fondo al Viale.

È stato detto che un nuovo reparto è stato aperto e sono stati aggiunti “ben 16 posti letto”. Non si dice però che fino ad oggi sono stati chiusi ben 4 reparti e persi ben 36 posti letto. Il saldo quindi continua ad essere in negativo, se la matematica non è un’opinione.
In queste ore preoccupano anche le dichiarazioni dei sindacati, CGIL, CISL e UIL preoccupati per la mancanza di personale nel nuovo reparto infermieristico.
È quindi un primo passo, ma siamo ancora ben lontani dal potenziamento annunciato per il presidio ospedaliero di Sestri.
Quando il potenziamento del polo oncologico ritenuto di eccellenza?
Si è parlato di potenziamento del polo riabilitativo. Quando vedremo assunzioni di medici fisiatri o specialisti?
Si é parlato di Sestri come ospedale di territorio per i servizi ambulatoriali o diagnostici quando ci sará l’incremento degli orari e dei servizi diagnostici e ambulatoriali ai cittadini.
Quali sono le azioni che si intraprenderanno per ridurre le fughe e le liste di attesa?

Notiamo come la Lega sia rimasta molto colpita dalla campagna che abbiamo rilanciato nei mesi scorsi su vari temi, tra cui anche quello della sanità. Per essere chiari: fughe, privatizzazioni, svuotamenti di ospedali, liste di attesa lunghissime, riduzione del welfare sono il risultato dei cinque anni della Lega al governo. Per riaccendere la Liguria bisogna fare il contrario e dare risposte concrete ai bisogni cittadini, che da troppo tempo aspettano invano.

La sanità pubblica è un bene prezioso per i cittadini: non la si usi, come fa la Lega, per passerelle e proclami entusiastici.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!