News

Nuovi reparti all’ospedale di Sestri, interviene la Lega

nastro inaugurazione reparto infermieristico ospedale sestri
Sestri Levante. La Lega interviene sull’inaugurazione del reparto a conduzione infermiestistica dell’ospedale di Sestri Levante, rifacendosi anche alle dichiarazioni dell’assessore Sonia Viale. Ecco, integrale, la nota diffusa da Davide Micheli (commissario della sezione di Chiavari); Albino Armanino (segretario della sezione di Sestri Levante) e Nicholas Fadda (responsabile organizzativo della sezione di Chiavari):
“Presso il polo ospedaliero di Sestri Levante, sono stati inaugurati il nuovo reparto a gestione infermieristica e la struttura pneumologica riabilitativa, oltre al centro per il disturbo del sonno.
All’inaugurazione erano presenti la Vicepresidente e Assessore regionale alla sanità, Sonia Viale, i consiglieri regionali del Tigullio e i sindaci del comprensorio.
In questa occasione l’Assessore Viale ha ribadito che “l’obiettivo della Regione è quello di dare una precisa identità ai presidi ospedalieri; in passato con le precedenti giunte di centrosinistra si pensava a riempire spazi, noi invece vogliamo dare servizi a misura di paziente”.
Il reparto a gestione infermieristica (il terzo in Liguria dopo il Galliera di Genova e il San Paolo di Savona) avrà a disposizione 16 posti letto con il supporto di medici specialisti.
Tra le novità di questo reparto vi è inoltre la possibilità offerta ai familiari di effettuare visite senza limiti di orario.
Si tenga sempre presente che la precedente giunta regionale di centrosinistra guidata da Burlando con l’allora Assessore alla sanità Montaldo, aveva previsto la chiusura dell’ospedale di Sestri Levante.
Ancora una volta la giunta regionale di Centrodestra smentisce i continui attacchi del Pd e dei Giovani democratici del Tigullio, che con la campagna “Riaccendiamola” avevano attaccato la sanità ligure e in particolar modo l’Assessore alla sanità Sonia Viale.
A differenza della sinistra che basa le sue campagne sulle menzogne e su attacchi inventati, noi preferiamo rispondere con fatti concreti e proposte che servano veramente alla cittadinanza”.
 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!