News

Via Trieste, “il sottosegretario ha smentito clamorosamente Di Capua”

Chiavari. Il gruppo consiliare di “Noi di Chiavari” va all’attacco, dopo la diffusione del comunicato del sottosegretario alle Infrastrutture, Roberto Traversi, con la risposta del ministero della Giustizia sulla situazione dell’area Italgas di via Trieste e sull’opportunità di un esproprio da parte del Comune.

«Francamente rimaniamo basiti – affermano i consiglieri Roberto Levaggi (capogruppo), Daniela Colombo e Silvia GaribaldiTraversi, al quale non abbiamo motivo di non credere, sostiene che “al Ministero non è stato inviato nessun documento circa la problematica in corso, se non la mia nota specifica”. Peccato che, nella seduta del Consiglio Comunale dello scorso 26 agosto 2019, il sindaco Marco Di Capua affermasse: “Noi abbiamo mandato una Pec il 3 luglio, ai riferimenti che mi ha dato l’onorevole Traversi, che sono il sottosegretario di Stato per la Giustizia onorevole dottor Roberto Ferraresi e il capo di Gabinetto del Ministero della Giustizia dottor Fulvio Baldi”. Ora, a chi dobbiamo credere? Il sindaco ha veramente inviato quella Pec o non l’ha fatto, mentendo quindi nella sede ufficiale del Consiglio Comunale? E come mai al Ministero non è arrivato nulla? Il sindaco, in quanto anche assessore all’Urbanistica, è in grado di produrre la ricevuta di avvenuta accettazione e di avvenuta consegna della Pec in questione?».

Nell’occasione, i tre rilanciano: «L’attuale maggioranza ci pare che fino ad ora abbia assunto posizioni contraddittorie e non abbia fatto alcun atto concreto per bloccare questo progetto, perdendo varie occasioni possibili. Si cominci, già dalla prossima seduta del Consiglio Comunale, a prendere in esame le 189 osservazioni presentate dai cittadini al Puc, dove è stata espressa netta contrarietà al progetto dei palazzi. Sarebbe intanto una bella pietra tombale, dal punto di vista politico. Come mai il sindaco Di Capua non lo fa? Intanto il progetto è stato approvato in Commissione Edilizia, e senza che venga espressa contrarietà, è destinato ad andare avanti. Con piena colpa da parte dell’attuale amministrazione».

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!