Video

Portofino, subito necessaria l’ambulanza nel borgo isolato

Portofino. Appena sbarcata, è stato necessario l’utilizzo del presidio medico costituito dall’ambulanza che dovrà garantire il presidio e il trasporto sanitario anche nel borgo isolato dalla chiusura della provinciale 227 dopo la mareggiata del 29 e 30 ottobre. In particolare, è stata soccorsa una donna che si era rotta un braccio.

L’ambulanza è scesa dal traghetto Ichnusa, lo stesso che ha portato la postazione per il gas e spostato le auto dei residenti. “Si tratta di una risposta importante ai bisogni sanitari di questa comunità, duramente colpita dal maltempo, isolata dal resto della Liguria, e quindi anche dagli ospedali – commenta l’assessore alla Sanità Sonia Viale – Già dal 30 ottobre, subito dopo che la mareggiata ha distrutto la strada che collega Portofino a Santa Margherita, un medico e un infermiere si sono insediati in un locale messo a disposizione dall’amministrazione comunale. Oggi è arrivata l’ambulanza, che potenzia il presidio sanitario in un momento di particolare difficoltà per i residenti”.

“Grazie alla convenzione tra Asl 4 e le pubbliche assistenze del territorio – spiega Bruna Rebagliati, direttore generale Asl4 Chiavarese – in particolare grazie alla Croce bianca di Rapallo, la Croce Verde di Camogli e i Volontari di Ruta e di Sant’Anna, si garantisce la copertura 24 ore su 24 a supporto del medico e dell’infermiere presenti a Portofino dal 30 ottobre scorso”

Il consigliere metropolitano delegato alla viabilità Franco Senarega, Sonia Viale, Bruna Rebagliati e il presidente della Croce bianca rapallese Fabio Mustorgi

I saluti alle pubbliche assistenze

Il sindaco Matteo Viacava. Dietro, il vicesindaco di Santa Margherita, Emanuele Cozzio

Come già spiegato dalla Regione e dalla Asl 4, “in attesa del ripristino della strada che collega Santa Margherita Ligure a Portofino, si è reso necessario assicurare l’assistenza sanitaria alla popolazione.

A seguito delle indicazioni del Coordinamento Operativo Misto presieduto dal Prefetto di Genova, la Asl 4 si è impegnata a garantire sin dal 30 ottobre un presidio fisso del 118 Tigullio, operativo sulle 24 ore, mediante disponibilità di un ambulatorio con medico e infermiere, supportati da un mezzo 4×4 con autista e soccorritore della Croce Rossa di Santa Margherita Ligure”.

La Guardia Costiera coordina tutte le operazioni

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!