News

Sotto sequestro il campo sportivo di Leivi

Leivi. Potrebbe essere un problema per lo svolgersi della stagione agonistica e per i lavori che il Comune aveva già programmato di eseguire, al di là del fatto che occorre capire i termine della inchiesta che, evidentemente, deve essere aperta.

I carabinieri della compagnia di Chiavari hanno posto sotto sequestro questa mattina una parte dell’area sportiva del Comune di Leivi, a San Bartolomeo, anche se notizia e foto hanno circolato su Facebook solo questa sera. Per la precisione, non è sotto sequestro il campo sportivo vero e proprio, ma lo sono gli spogliatoi con la struttura soprastante, la spianata in cemento utilizzata, di recente, anche per la premiazione della Festa dell’Olio.

“I carabinieri  devono verificare l’esecuzione degli ultimi lavori eseguiti in quell’area – riferisce il sindaco, Vittorio Centanaro, che questo pomeriggio è passato in caserma – Erano programmati per 40mila euro, poi il Comune ne ha chiesti indietro 10mila alla ditta. In teoria, il Comune potrebbe essere parte lesa in merito all’esecuzione di questi interventi. A me non è stato notificato nulla e sicuramente la parte politica non è coinvolta in alcun modo”.

Il fatto che gli spogliatoi non siano accessibili rende impossibile, ad oggi, l’utilizzo del campo. “Inoltre, noi avevamo in programma lavori per 300mila euro sugli impianti sportivi, da eseguire prima della fine dell’anno, per non perdere il finanziamento – riprende il sindaco – I carabinieri mi hanno detto che faranno verifiche e che non dovrebbe essere una cosa lunga. Bene procedere con l’area sequestrata, in modo che nulla possa essere toccato”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!