News

Parcheggi, tariffe per residenti e disabili: le risposte del sindaco di Chiavari

Chiavari. Tantissimi i commenti e le domande che, via Facebook, sono arrivati alle nostre notizie sul nuovo sistema dei parcheggi a pagamento, che entrerà in vigore, a Chiavari, lunedì prossimo.

In particolare, in riferimento al programma elettorale, in tanti hanno chiesto l’introduzione di tariffe differenziate per il residenti: “Ci stiamo ragionando”, la risposta del sindaco, Marco Di Capua. Dà delle indicazioni di tempo un commento che l’amministrazione di Chiavari pubblica a commento del proprio post sulla rivoluzione dei parcheggi: “Dopo un anno e mezzo di gestione diretta, l’amministrazione valuterà gli incassi e l’andamento della gestione, quindi si provvederà a ragionare sulle agevolazioni per i residenti”.

A chi chiede se rimarrà utilizzabile la app “Easy Park”, oltre a quella nuova, specifica per Chiavari, viene data risposta affermativa.

La questione disabili. Per ora, continueranno a dover pagare in riga blu. In questo caso, da noi interpellato, Di Capua specifica che “Chiavari ha un numero di stalli per disabili più alto rispetto a dove non pagano”. Tuttavia, per il futuro, garantisce il primo cittadino, “sono orientato a renderli gratis”. Possibile che qualche riga gialla per disabili diventi blu, visto l’alto numero? “E’ possibile, ad eccezione, sicuramente, di quelli riservati ai disabili che li hanno nelle vicinanze di casa”.

 

1 Comment

1 Comment

  1. Giancarlo Boaretto

    14 settembre 2018 10:10 at 10:10

    Ma è possibile che non si possa fare un regolamento valido in tutta Italia che riguarda i disabili? A Genova, io disabile posso parcheggiare l’auto negli stalli blu più vicini a dove devo andare e non pago, a Chiavari nei giorni del mercatino tolgono anche quelli destinati ai disabili e io che ho dei problemi a camminare, se dovessi andare in centro avrei due alternative: o sto a casa e rimando a data da destinarsi o chiamo qualcuno degli amministratori locali per farmi portare a destinazione… Ma vaaa!

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!