News

Torna autorizzata la pesca all’anguilla. Nell’Entella anche di notte

Liguria.  Sono due decreti regionali a consentire il prelievo delle anguille in tutte le acque interne della Liguria, fissandone le norme.

“È stato un lungo lavoro – commenta l’assessore regionale alla Pesca Stefano Mai – ma finalmente siamo riusciti a sbloccare un iter fermo dal 2014 per la mancanza di un piano regionale di gestione del prelievo dell’anguilla, documento indispensabile perché le Regioni possano rilasciare le autorizzazioni per la pesca ricreativa. Il piano  è in linea con quello nazionale, ha ottenuto l’autorizzazione da parte della Direzione generale della Pesca Marittima e dell’Acquacoltura e del Ministero”.

Per pescare le anguille bisognerà  essere muniti di autorizzazione, rilasciata dagli uffici sparsi a livello provinciale, e tesserino segnacatture, su quale segnare regolarmente quanto pescato, sino ad un massimo di 5 esemplari al giorno e 40 alla stagione. Il permesso si può richiedere, nel caso del Tigullio, all’indirizzo genova@regione.liguria.it

E’ vietato pescare esemplari sotto i 300 mm, che andrebbero ributtati in acqua. Il periodo di pesca è compreso tra l’ultima domenica di febbraio e la prima di ottobre. Di giorno, il prelievo è consentito in tutte le acque interne. Di notte, solo in alcuni, limitati casi, tra cui l’Entella, nel tratto dal Ponte della Maddalena al ponte presso l’Ipermercato Basko a Caperana.

 

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!