News

Sale, spazzamento, coperte, pale e corriere: le strade e l’ondata di gelo

La neve, attesa questa notte, e poi il gelicidio: il pericolo incombe sulle strade di costa ed entroterra, nei prossimi due giorni. Lungo le strade comunali e provinciali è stato sparso abbondante sale.

I Comuni di Chiavari e Lavagna fanno sapere di averlo fatto ancora oggi, in previsione della neve. La Città metropolitana di Genova dispensa raccomandazioni: «Bisogna usare l’auto solo in casi di vera necessità – dice Franco Senarega, consigliere metropolitano delegato alla viabilità – per evitare di trovarsi bloccati nella neve oppure di uscire fuori strada, magari perché, grave inadempienza da evitare assolutamente, non si montano pneumatici da neve o catene sulle ruote come prescrive la legge». Meglio anche attrezzarsi per affrontare situazioni in cui si resta bloccati nella neve a lungo: fare il pieno di carburante per tenere il motore acceso e quindi l’auto riscaldata, tenere a bordo una coperta e anche una pala per liberare le ruote dalla neve e provare a ripartire.

Atp, l’azienda che gestisce le corriere del trasporto pubblico, fa sapere che “stamane i pendolari diretti in città e gli studenti hanno potuto salire a bordo delle corriere regolarmente”, anche se qualche fiocco è già caduto sul levante di Genova. “Qualche disagio, peraltro preventivato, ha interessato solo le linee comunali frazionali di Sori e Recco, dove le strade non erano state ripulite”, dice ancora l’azienda, il cui presidente, Enzo Sivori, precisa: “Tutti i mezzi delle linee collinari e montane montano pneumatici da neve”.

Il Comune di Chiavari fa sapere che, mentre saranno tutti disponibili i parcheggi e non cambierà nulla per la raccolta differenziata, domani sarà sospeso lo spazzamento delle strade.

Torna su
error: Contenuto protetto!