Incidente in canoa, muore a soli 14 anni

Sestri Levante Un dolore immenso colpisce Sestri Levante e tutto il Tigullio. Oggi è stata dichiarata la morte di Andrea Demattei, che a soli 14 anni, venerdì scorso, era giunto in condizioni disperate al Gaslini, dopo un incidente in canoa sull’Entella.

Nel pomeriggio di oggi, “Con grande dolore la Direzione dell’Istituto Gaslini” ha comunicato “che si è concluso l’iter di accertamento della morte del ragazzino di 14 anni che venerdì scorso era rimasto incastrato sott’acqua nel fiume Entella ed era poi giunto in condizioni disperate presso la Rianimazione dell’ospedale pediatrico genovese. Le condizioni erano apparse da subito gravissime. Il personale che si è preso cura del ragazzino e la Direzione tutta – prosegue la nota – esprimono il massimo cordoglio per la perdita di questa giovanissima vita”. Andrea salverà altre vite: “Enorme riconoscenza – si dice ancora dall’ospedale pediatrico – va alla famiglia che ha espresso il forte desiderio che il ragazzo potesse donare i propri organi, per tanto sono state attivate le procedure per effettuare gli espianti possibili”.

Incidente mortale in canoa, i fatti di venerdì scorso

Il ragazzo era in uscita con l’associazione Shock Wave Sports, che frequentava regolarmente: cinque ragazzi, tre istruttori, salvagente regolarmente indossati. La sua canoa si è spezzata, rimanendo incastrata contro un tronco trascinato dalla piena dei giorni precedenti contro il Ponte della Maddalena. È stato un giovane istruttore a tenergli la testa fuori dall’acqua, per oltre 40 minuti, mentre i soccorritori cercavano di capire come estrarlo dall’acqua. Il giovane, una volta tirato fuori, è stato rianimato sul posto e poi caricato sull’elicottero che lo ha portato al Gaslini.

Incidente mortale in canoa: il Comune di Sestri Levante si stringe a madre, sorella e istruttori

Questo il messaggio diramato dall’amministrazione comunale di Sestri Levante:

“In questi giorni tutta la città ha sperato e pregato, portando nel cuore Andrea e la sua famiglia.

Adesso ci stringiamo intorno alla sua famiglia, ai suoi amici e all’associazione Shock Wave Sports in questo momento di grande dolore: una tragedia assurda, così ingiusta e impossibile da accettare che ha sottratto un giovane ragazzo all’affetto della sua famiglia, dei suoi tanti amici e di tutta la comunità.

Siamo vicini alla mamma Monica e alla sorella Libera (il papà non c’è più, nota della redazione) e a tutta la famiglia di Andrea. A tutti loro le nostre più sentite condoglianze

Incidente mortale in canoa, il messaggio della Regione

Anche la Regione Liguria ha diramato un proprio messaggio:

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e gli assessori della Giunta esprimono profondo cordoglio per la tragica e prematura scomparsa di Andrea Demattei, il ragazzino di 14 anni che venerdì scorso era rimasto vittima di un incidente mentre era in canoa sul fiume Entella. “La Liguria intera – afferma il presidente Toti – si stringe attorno alla famiglia del giovane e alla comunità di Sestri Levante. Ai familiari va anche un grande ringraziamento per aver acconsentito, in un momento così tragico e doloroso, alla donazione degli organi. Un gesto di grande altruismo e generosità che permetterà di salvare altre vite”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!