Sagra del Bagnun a Riva Trigoso dal 22 al 24 luglio

Riva Trigoso. La sagra del Bagnun che dal 1960 distribuisce gratuitamente il celebre piatto di acciughe, pomodori e galletta del marinaio torna finalmente nella sua versione completa questo fine settimana a Riva Trigoso, frazione di Sestri Levante. Una tradizione che, nonostante la pandemia, non si è mai fermata completamente: nel 2020 Comune, associazione Bagnun e Croce Rossa avevano organizzato una cena di ringraziamento  per tutti coloro che avevano lavorato in prima linea durante i mesi più difficili della pandemia, mentre lo scorso anno la sagra è stata organizzata con un sistema di prenotazioni organizzate per fasce orarie.

Il 2022 vede quindi il ritorno della sagra nella sua forma completa, sviluppata su tre giorni, con l’attesissimo cuore della manifestazione, la distribuzione del Bagnun, in calendario per sabato 23 luglio. Quest’anno si aggiunge inoltre un prezioso aiuto per la preparazione del Bagnun: 10 donne provenienti dall’Ucraina si uniranno infatti ai volontari dell’associazione per la preparazione dei piatti, un aiuto importante nella gestione di una manifestazione di così grande portata ma anche un bel segno di unione e integrazione tra popoli.

Il programma della tre giorni prevede il concerto della Filarmonica di Sestri Levante per la sera di venerdì 22 luglio, a partire dalle 21,30, e per domenica 24 una degustazione di piatti tipici nell’ora di pranzo e lo spettacolo musicale dell’orchestra Discomania alle 21,30. Sabato 23, la distribuzione del Bagnun a partire dalle 19,30 e fino alle 23,30, con lo spettacolo musicale dell’orchestra Primavera alle 21,45 e lo spettacolo pirotecnico alle 23,30. Per tutti i tre giorni di manifestazione in via Brin sarà presente il mercatino dell’artigianato.

“La sagra del Bagnun è una delle grandi tradizioni del territorio che siamo particolarmente contenti di tornare a vivere nella sua forma più completa a cui siamo particolarmente legati – dichiara la sindaca di Sestri Levante, Valentina Ghio -. Nella ripartenza di quelle che sono le nostre tradizioni si trova anche la ripartenza della nostra vita, della normalità, con qualche consapevolezza in più sul grande valore che anche gli appuntamenti sul territorio rappresentano per tutti noi”.

L’evento è organizzato dal Comune di Sestri Levante e dal comitato Bagnun onlus con il sostegno di Regione Liguria, Mediaterraneo servizi e l’apporto di numerosi volontari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!