Festivart ‘22: Festival di Arte Poesia e Musica torna a Lavagna con tante novità

Lavagna Da venerdì, a giovedì 4 agosto per le vie della città di Lavagna tornano i colori, l’arte e la magia, di Festivart. Grazie ad installazioni di arte pubblica diffuse negli spazi della città, a sculture multimediali e interattive, ad un’importante partecipazione di muralisti nazionali e internazionali, Festivart’22 animerà a cavallo tra luglio e agosto giovani e chi giovane vuole restare in un’offerta artistica e culturale che non dimentica l’eredità e il valore espresso dalle edizioni passate, ma che porta elementi di innovazione, sperimentazione e partecipazione aperta al pubblico.
Festivart’22 è “In.stanza” a cura di Ninarò tra luce, magia e pittura dal vivo.
Festivart’22 è “Favol.arte” a cura di Emi.artes, scultura pubblica sospesa tra gioco, storia e leggenda.
Festivart’22 è gli interventi di muralismo a cura di Alessandro Etsom, Ericsone e Ivan.
Festivart’22 è molto altro e l’altro che si fa molto.
Elisa Covacci, assessore al Turismo e vice sindaco del Comune di Lavagna, commenta così il ritorno della manifestazione: “Festivart è il riappropriarsi degli spazi della città, combattendo il degrado, dando nuova linfa e nuovi colori a parti della città ingrigite nel tempo come la nostra piastra o i nostri sottopassi. È favorire le nostre aziende reinvestendo la maggior parte dei costi sul territorio, dagli alberghi, ai ristoranti, a fornitori di materiali e servizi.
Oltre ai progetti sotto la direzione artistica di Artkademy ci saranno tanti eventi locali connessi. Il tema sarà i colori di Lavagna. Quest ‘anno poi il festival si è impreziosito grazie al Lavagna Basking Contest a cura di Giulia Cancedda, che ha visto la partecipazione di ben 50 musicisti, 12 dei quali si sfideranno durante le due settimane di Festivart in piazza Marconi.
Preziosissimo il contributo degli artisti locali che hanno messo a disposizione il loro talento per contribuire a rendere unico questo evento, arricchendolo con mostre (pittoriche come quella inaugurale di Matteo Favi o quella dell’associazione l’Agorà di Lavagna in ricordo di Ugo Sanguineti, e fotografiche a cura del Circolo Fotografica-mente), con eventi artistici musicali e non (a cura di Hido, Victor, Caffini, Muzio, Sara e tanti altri!) ed anche con murales (sarà il nostro Nic Del Soldato infatti a colorare uno dei nostri sottopassi). Tanti laboratori per bambini, tanta musica ed esposizioni inedite come quella di Franco Tassara. Lavagna vi aspetta per due settimane ricche di eventi! Seguiteci per non perderne neppure uno”.
Ivan Tresoldi, direttore artistico, aggiunge: “Vi è così un dialogo tra luoghi racchiusi (corso, cortili e terrazze) e grandi spazi aperti (colonnato, piazze e lungomare), nella volontà di raccordare tutta la dimensione del centro storico e lungomare in un’esperienza culturale unitaria (ma ricca di diversità) e coesa per richiami artistici e simbolici. Luogo e contenuto creativo dialogano e si mettono a registro in un unico sistema di proposta, permettendo, ancora una volta, di fare del tutto, somma maggiore delle parti.”
Informazioni al pubblico:
– IAT Lavagna, tel: 018.5367272 mail: iat@comune.lavagna.ge.it.
– FB: Festivart
– IG: lavagna_turismo
Produzione e propaganda:
– ivan studio, mail: media@i-v-a-n.net, tel. 340.9769878 – 389.7950759
– Artkademy, mail: media@artkademy.org
Sponsor: Pix Development, Il Porto di Lavagna, Bella Box Lab, Villa Riviera, Automar, Cosme, Liguria Together, Lavanderia San Giorgio, Lavagna Busking Contest, Colorificio Lavagnese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!