La Città metropolitana attenziona le imprese locali

Tigullio. Il 15 dicembre 2021 la Città metropolitana di Genova ha pubblicato un avviso, indirizzato alle PMI, per il finanziamento di interventi imprenditoriali, nell’ambito del progetto pilota dell’ente che verrà predisposto utilizzando i residui dei cosiddetti Patti Territoriali. Si tratta di un importo che, per quanto riguarda il territorio della ex Provincia, prevede un contributo massimo assegnabile per l’intero progetto pilota, pari a dieci milioni, che verranno suddivisi destinando un 40% ad interventi imprenditoriali focalizzati sulla tematica della Transizione Ecologica, un 30% ad interventi sulla tematica della Valorizzazione delle risorse naturali, culturali e del turismo sostenibile ed un 25% ad interventi pubblici.

La Città metropolitana sta quindi lavorando alla definizione della strategia del progetto pilota, che ha come obiettivo principale quello di sostenere lo sviluppo di un’economia eco-sostenibile sul territorio dei due patti territoriali gestiti in passato, ovvero quello di Genova e Valli del Genovesato, composto da 32 Comuni, e quello del Tigullio e Fontanabuona di 30 comuni, con particolare attenzione alle aree d’interesse naturalistico e di particolare pregio. L’avviso con i criteri per la selezione è disponibile sui siti istituzionali dell’Ente, e le domande con la documentazione di accompagnamento dei progetti dovranno pervenire a Città Metropolitana di Genova esclusivamente tramite posta elettronica certificata entro il 25 gennaio 2022.

“Si tratta di un aiuto concreto che potranno ricevere le PMI più ecologicamente virtuose ed attente alla valorizzazione delle risorse naturali e culturali del nostro territorio – ha dichiarato Salvatore Muscatello, consigliere delegato allo Sviluppo Economico – confido che a Città metropolitana arrivino molti progetti, tra cui verranno selezionati con attenzione quelli più coerenti con le tematiche richieste.”

Il consigliere ha poi voluto sottolineare anche l’impegno dell’ente in ambito di appalti: “Stiamo attuando politiche molto serie per aiutare le imprese locali, non ultima quella, in tema di gare, per un sistema di rotazione chiaro e trasparente negli inviti di partecipazione che garantisca alle aziende del nostro territorio un maggiore coinvolgimento, e che ha visto proprio in questi giorni un incontro con i rappresentanti delle categorie per illustrare queste novità e raccogliere i loro suggerimenti.”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!