Prima categoria: Caperanese, Cogornese e Calvarese di forza, pari Psm, Riese troppo fragile

  • NUOVA OREGINA-CAPERANESE 1-3

Davide Palermo (allenatore Caperanese):”Buona gara, abbiamo impattato bene e infatti siamo andati sul doppio vantaggio. Poi loro hanno accorciato le distanze e siamo andati un po’ in difficoltà anche se poi l’abbiamo chiusa. Dobbiamo migliorare nella gestione della partita, saper venire a capo anche di un momento di difficoltà. Bene invece l’approccio al match”.

  • SAN BERNARDINO-COGORNESE 1-2

Luca Pinasco (dirigente Cogornese):”Solita gara con un buon impatto e un vantaggio che è arrivato presto. Poi abbiamo subito l’ennesimo gol su punizione. A seguire abbiamo ricominciato ad attaccare: abbiamo avuto alcune occasioni giocando bene soprattutto negli ultimi 20 minuti. Nella ripresa forse abbiamo giocato un po meno bene ma qualche opportunità l’abbiamo avuta ugualmente. Nel finale l’ha risolta Rugari in mischia mettendo il pallone tra palo e portiere. Successo meritato, ce lo godiamo. È la prima vittoria esterna di questa stagione di domenica mattina. La classifica ci sorride, ci godiamo il momento”.

  • PRATO-PSM RAPALLO 1-1

Nicola D’Amato (team manager Psm Rapallo):”Ai punti avremmo sicuramente meritato qualcosa in più. Primo tempo un po’ contratti dove siamo andati in vantaggio con un bel goal di Raggio da fuori area, poi abbiamo subito il pareggio nell’unico tiro in porta ricevuto, tra l’altro da palla inattiva. Secondo tempo noi più spavaldi dove siamo andati vicini al goal in diverse occasioni come al 92’ con Grilli che non ha concretizzato anche perché veniva travolto e inspiegabilmente l’arbitro non assegnava un rigore sacrosanto, ammesso anche dagli avversari: peccato. Adesso ci aspettano due impegni importanti con il Vecchio Castagna e poi con il Pieve Ligure. Per fortuna l’infermeria si sta svuotando…”.

  • VECCHIO CASTAGNA-CALVARESE 0-3

Francesco D’Amelio (allenatore Calvarese):”Ottima gara, non ho appunti da fare ai miei ragazzi, tutti sono stati perfetti su un campo difficile e contro un avversario ostico. Era la prestazione che mi aspettavo dopo quella sottotono della settimana precedente. Ora dobbiamo trovare continuità, ma intanto abbiamo molto motivi per sorridere. Tra questi direi che il più importante è senza subbio quello relativo ai giovani. La società punta molto sul settore giovanile e noi, oltre al fuoriquota del 2000 obbligatorio, avevamo in campo quattro giocatori del 2001 e due 2003. Inoltre due dei tre gol sono arrivati dai 2003 cresciuti nel vivaio. E’ una soddisfazione per tutti”.

  • PIEVE LIGURE-RIESE 2-0

Alessandro Oggiano (allenatore Riese):”Loro molto bravi, niente da dire. Sono una squadra che si giocherà la vittoria finale. Noi però gli abbiamo reso la vita troppo facile. Raramente siamo riusciti ad entrare in partita. Qualcosina di meglio si è visto nella ripresa, dopo un primo tempo davvero in tono minore. Ma comunque non abbiamo mai dato la sensazione di potergli dare fastidio. Mi aspetto ben altro atteggiamento nelle prossime uscite”.

error: Contenuto protetto!