Casarza celebra la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

open day

Casarza Ligure. Nel pomeriggio di sabato 20 novembre, dalle ore 15, a Villa Sottanis a Casarza Ligure, l’Associazione Culturale La Contrada e il Gruppo Culturale Confini & Racconti, con il patrocinio del Comune, dell’A.N.P.I., e il sostegno di Save the Children, dell’associazione di promozione sociale Aperta Parentesi, dell’organizzazione di volontariato Vip Camuggi Levante ligure Odv, del Corpo Bandistico Città di Casarza Ligure e del Comitato Genitori dell’Istituto comprensivo Fabrizio De André di Casarza Ligure, hanno organizzato un evento aperto a tutta la cittadinanza in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Di seguito il programma:

  • Ore 15:00, presso il giardino di Villa Sottanis:
    • Musica con la Junior band del Corpo bandistico Città di Casarza Ligure;
    • Animazione per bambini con il Mago Joe e i clown dell’Organizzazione di volontariato Vip Camuggi Levante ligure Odv.
  • Ore 16:30, nell’Auditorium Villa Sottanis, conferenza con gli interventi di:
    • Erika Panchieri (psicologa dell’età evolutiva e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale) – Il diritto alla socialità in età evolutiva: implicazioni emotive e istruzioni per l’uso;
    • Roberto Frugone (cantautore, insegnante e animatore sociale) – Non di solo profitto: il valore dell’inutile in educazione;
    • Alessandra Neri (pedagogista e psicomotricista) – I diritti dei genitori “sufficientemente buoni”: riflessioni pedagogiche semiserie per il benessere delle famiglie.

Ingresso gratuito, obbligatorio il Green pass.

Durante l’evento saranno distribuiti gratuitamente gli opuscoli informativi di Save the Children dedicati ai bambini e ai loro diritti, e si potrà effettuare un’offerta libera totalmente devoluta all’Associazione genitori dell’Istituto comprensivo Statale De André di Casarza Ligure.

Così dichiarano Germana Perego, portavoce del Gruppo Culturale Confini & Racconti, e Raffaella Campodonico, portavoce dell’Associazione Culturale La Contrada:

«Abbiamo ideato questo evento pensando anche all’enorme impatto che la pandemia da COVID-19 sta avendo sui diritti dei bambini e degli adolescenti di tutto il mondo, e dobbiamo considerare che tutelare i diritti di tutti, anche dei più piccoli, è l’unico modo per raggiungere quegli essenziali obiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, tra i quali, peraltro, troviamo due obiettivi (il 3 e il 4) focalizzati proprio sul diritto alla salute e all’educazione per bambini e i ragazzi.

Siamo contente dei patrocini e del sostegno ricevuto dal Comune e da molte realtà importanti che operano nel campo dell’infanzia e dei diritti e confidiamo pertanto nell’interesse e nella partecipazione della cittadinanza».

error: Contenuto protetto!