Lavagna progetta la messa in sicurezza dei corsi d’acqua

Lunedi 3 maggio è stato adottato il decreto del ministero dell’interno, di concerto con il ministero dell’economia e finanze che assegna al Comune di Lavagna il contributo alla copertura della spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, per l’annualità 2021, relativa agli interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico.

Il contributo è stato assegnato agli enti locali che, entro il termine perentorio del 15 gennaio 2021, hanno trasmesso al ministero dell’interno le specifiche richieste.

Per il comune di Lavagna sono state ammesse le progettazioni relative a tre interventi richiesti: la regimazione idraulica del torrente Barassi, la regimazione idraulica del torrente Fravega e il secondo lotto dei lavori di messa in sicurezza dell’argine del fiume Entella.

Si tratta di importi significativi di 260 mila, 350 mila e 22 mila euro, rispettivamente, per un totale di 632 mila euro.

Il comune, ricadendo tra i beneficiari dell’articolo 2 del decreto interministeriale, dovrà affidare la progettazione entro tre mesi decorrenti dalla data di emanazione del decreto.

“Bisognerà correre, ma sono risorse su cui contavamo molto perché contribuiscono a costruire quel patrimonio di progetti, fondamentale per potere poi attingere al successivo finanziamento dei lavori di esecuzione. Senza progetti non si possono chiedere fondi e in un momento in cui si promette un colpo di reni sui finanziamenti pubblici questo successo è una spinta verso il futuro!” dichiara l’assessore all’Ambiente Enrico Piazze.

error: Contenuto protetto!