“Perplessi dall’affidamento ad Amiu della raccolta rifiuti”

Sestri Levante. Il Comune di Sestri Levante riassume, con una nota inviata oggi, la lettera che la sindaca, Valentina Ghio, ha indirizzato, nei giorni scorsi, alla Città metropolitana, ex provincia di Genova, “in relazione alle valutazioni che Città metropolitana sta portando avanti circa le modalità organizzative per l’affidamento della gestione della raccolta rifiuti sul proprio territorio. Nello specifico – rilevano da Sestri – la possibilità che potrebbe prospettarsi è quella di una gestione diretta da parte di AMIU”.

Così prosegue la nota: “Il Comune di Sestri Levante, nella lettera, ha presentato i grandi risultati raggiunti in pochi anni dalla città in tema di rifiuti e sostenibilità ambientale, frutto di programmazione dimensionata al proprio territorio e di un’ottima risposta dei cittadini ma anche del rapporto di costante dialogo e confronto con gestore sulle specifiche nostre peculiarità, che ha consentito un continuo perfezionamento e adattamento del servizio . Un percorso, attivo dal 2015, che ha consentito a Sestri Levante di passare dal 32 a oltre il 75% di raccolta differenziata e di essere il primo Comune costiero ligure con più di 15 mila abitanti ad avere tale percentuale e di realizzare un centro del riuso con oltre 10.000 accessi annuali.

Obiettivo del Comune di Sestri Levante è l’implementazione di ulteriori servizi migliorativi nel prossimo appalto, come l’intensificazione di un servizio sempre più individualizzato e di sperimentazione migliorative come la tariffazione puntuale – chi conferisce correttamente meno spende – adattata alle peculiarità della città, tema di cui si è dibattuto anche nel corso del primo Forum internazionale del progetto CLIMA, di cui Sestri levante, grazie proprio alla sua esperienza in tema di gestione dei rifiuti,  è capofila. Il progetto CLIMA è un progetto europeo attivo nel bacino del Mediterraneo che ha come obiettivo la riduzione della produzione del rifiuto con particolare riferimento alla sua componente organica.

La Sindaca di Sestri Levante ha quindi chiesto a Città Metropolitana di tenere in considerazione le specificità territoriali del Comune di Sestri Levante e dei Comuni del territorio, dei servizi attivi e delle strutture a supporto degli stessi che l’Amministrazione ha creato, come il Mercato del riuso e il Centro di raccolta urbano; è stato chiesto inoltre un grande coinvolgimento delle Amministrazioni all’interno del processo di valutazione, così da scegliere il percorso più idoneo per le caratteristiche di ogni territorio, anche in considerazione del bisogno di flessibilità per adattarsi alle superiori esigenze del periodo estivo dei Comuni prettamente turistici come il Sestri Levante”:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!