“Cambiamo il nome, non gli obiettivi”

Tigullio “Dopo quasi cinque anni, confermiamo il nostro impegno, cambiando nome. Ci trasformiamo da Associazione “Verità per Giulio Regeni: il Tigullio non dimentica” in “Verità e giustizia: il Tigullio per i diritti”. Sono passati quasi cinque anni dalla tragedia del rapimento e dell’uccisione di Giulio Regeni. In questo lasso di tempo, non sono certo venute meno le ragioni costitutive che hanno guidato il nostro impegno, finalizzato a tenere viva la memoria di questa tragedia, non far mancare la nostra vicinanza alla famiglia di Giulio e, al tempo stesso, sensibilizzare l’opinione pubblica e soprattutto i giovani – in particolare, attraverso i progetti sviluppati nelle scuole – sui temi del rispetto dei diritti umani e civili per ogni singolo individuo”.

Così il presidente dell’associazione, l’ex sindaco di Sestri Levante Andre Lavarello, racconta il cambio di denominazione, con il quale il gruppo vuole mantenere le proprie attività e finalità: “Proprio nel rispetto delle sensibilità espresse in più occasioni dalla famiglia di Giulio, e in considerazione del fatto che lungo questo percorso il nostro raggio d’azione – pur nella fedele adesione ai principi costitutivi – si è di molto ampliato, riverberando il nostro impegno anche in altre vicende attinenti i diritti umani e in iniziative di solidarietà, riteniamo opportuno rendere ancor più riconoscibile (sin dalla denominazione della nostra associazione) l’impegno a 360 gradi sui diritti umani e civili che intendiamo portare avanti anche in futuro.

Garantendoci al tempo stesso quell’autonomia e libertà d’azione che rappresenta anche un elemento di attenzione e rispetto delle sensibilità della famiglia di Giulio, giustamente preoccupata di tutelare la propria azione – finalizzata all’infaticabile ricerca di verità e giustizia – da ogni possibile rischio di differenziazione. Per questo motivo, crediamo che il nuovo nome scelto per l’associazione, pur nella fedeltà ai nostri valori fondativi, possa meglio interpretare la variegata gamma di sensibilità diverse e di impegno multiforme che intendiamo assecondare.

L’assemblea degli iscritti, che si è riunita alcuni giorni fa in streaming, ha approvato all’unanimità questo passaggio. “Verità e giustizia: il Tigullio per i diritti” sarà quindi in campo, fin da su- bito, per continuare a dare voce a chi non ha diritti e per assicurare, insie- me alle altre realtà associative del territorio, la crescita di una nuova consa- pevolezza attorno ai temi della solidarietà e della partecipazione alla vita democratica delle nostre comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!