Palestra della Don Gnocchi chiusa alle società sportive, 100% Lavagna chiede a scuola e Comune di trovare una soluzione condivisa

Lavagna. “La palestra della scuola Don Gnocchi non riapre per i giovani atleti delle società sportive lavagnesi. Lo dice laconicamente e amaramente un cartello affisso all’ingresso della palestra stessa. E’ un brutto e difficile momento per tutti, lo sappiamo bene; ancor più per chi lo vive in un Comune in dissesto, che alle criticità dell’emergenza deve sommare la difficoltà del non poter itinvestire fondi nelle strutture sportive”. Ad esprimersi così sono Laura Corsi e Mario Maggi, gruppo consiliare 100% Lavagna, aggiungendo:

“La scuola vive tutte le problematiche della riapertura a fronte di sforzi titanici, l’amministrazione comunale non sembra avere la soluzione nel cassetto per dare risposte ai nostri giovani sportivi, le società sportive non hanno la possibilità di poter risolvere in autonomia la situazione. E quindi i ragazzi, che già si trovano a vivere un inizio di anno scolastico con regole difficili da accettare a 10 o 15 anni, non potranno a breve riprendere quelle attività tanto importanti per il loro benessere e per le loro aspettative. Capiamo tutte le difficoltà, ma chiediamo alla dirigente scolastica e all’assessore competente di confrontarsi ancora, per superare l’insuperabile e trovare una soluzione condivisa, con tutti i compromessi che saranno necessari, ma in tempi brevi. Lo chiedono i nostri giovani, mortificati da mascherine e regole rigide di distanziamento, tutti quei ragazzi e ragazze che hanno ancora fiducia nella famiglia, nelle società sportive, nella scuola, nelle istituzioni”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!