San Siro e Magistrato, approvato il progetto dello scolmatore

Santa Margherita Ligure. Il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche Piemonte, Val d’Aosta, Liguria ha approvato il progetto definitivo del canale scolmatore tra i torrenti San Siro e Magistrato. Lo fa sapere il Comune di Santa Margherita, aggiungendo che si tratti du una “opera da 33 milioni di euro che – nell’ambito di rischio idrogeologico è stata dichiarata tra le opere prioritarie per il nostro territorio dalla Regione Liguria – consentirà di eliminare la zona rossa in città (attualmente tutto l’abitato compreso tra il campo sportivo e il lungomare tra piazza Vittorio Veneto e il Castello cinquecentesco è zona rossa).

Il documento del Provveditorato, sulla base della risultanza della Conferenza dei Servizi e del passaggio in Consiglio comunale del 22 gennaio 2019, ha approvato: la variante urbanistica connessa al progetto adottata da Comune di Santa Margherita Ligure, il progetto definitivo dell’intervento, la dichiarazione di pubblica utilità del progetto”.

«Passo dopo passo si concretizza sempre di più la realizzazione del canale scolmatore, un’opera prioritaria per la Regione Liguria e fondamentale per la nostra città – spiegano il Sindaco Paolo Donadoni e il Vicesindaco Emanuele Cozzio – Grazie al lavoro svolto, ma soprattutto al lavoro di squadra con Regione e Provveditorato, siamo riusciti a trasformare un’ipotesi in realtà.

Come per il nostro porto, è stato determinante anche per il canale scolmatore il ruolo di Regione Liguria ovvero del Commissario Straordinario Presidente Giovanni Toti e dell’Assessore Giampedrone.

Si tratta della terza grande opera che la nostra Amministrazione ha portato avanti insieme alla già citata ricostruzione e messa in sicurezza del porto e alla riapertura e ripristino del portale a mare di Villa Durazzo e dei relativi antichi camminamenti pubblici limitrofi».

Sulla base del progetto definitivo e delle indicazioni emerse dalla Conferenza dei Servizi, il Comune di Santa Margherita Ligure realizzerà il progetto esecutivo, ultimo atto che porterà al rendere cantierabile, cioè la realizzazione vera e propria del canale scolmatore.

Breve nota sull’opera | L’opera prevede una galleria sotterranea di quasi 2,4 km che attraversa l’abitato cittadino da dietro il campo sportivo sino a punta Pedale; il tunnel intercetterà le acque dei torrenti San Siro e Magistrato e le convoglierà in mare. Sono previste due opere di presa, una per ogni torrente (la prima dalle briglie del campo sportivo, la seconda nella zona dell’eco centro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!