Cogorno studia agevolazioni sulla Tari

Cogorno. L’amministrazione comunale fa sapere che, con gli uffici preposti, stanno “esaminando tutte le possibilità per poter applicare delle agevolazioni sulla tariffa TARI 2020, già approvate dal Consiglio Comunale, per l’emergenza da pandemia per virus Covid-19. L’obbiettivo è quello di riconoscere alle utenze commerciali che sono rimaste chiuse nel periodo dell’emergenza sanitaria uno sconto sulla parte variabile della tariffa (obbiettivo 25%)”.
“Lo sconto dovrebbe interessare tutte le attività chiuse per decreto ma anche, le attività che sono rimaste aperte ma che hanno registrato una diminuzione dei ricavi di almeno il 50% per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – ha spiegato l’assessore comunale a Bilancio – programmazione economico finanziaria, Tributi, Nettezza urbana, Sergio Segalerba -. Riguardo le utenze domestiche l’obbiettivo è quello di riconoscere una riduzione forfettaria della parte variabile della tariffa per quelle famiglie economicamente svantaggiate, con utenze intestate a soggetti passivi residenti presso le stesse che si trovino in condizioni di disagio economico, sulla base  dell’Indicatore di Situazione Economica Equivalente (ISEE) di cui dal D.Lgs. 31/03/1998, n. 109 non superiore a € 8.265,00 o per le famiglie numerose (almeno 4 figli a carico) non superiore a € 20.000,00; per questi utenti, allo studio uno sconto del 50% sulla parte variabile. Gli uffici preposti stanno valutando il costo di tale intervento e verificando se le risorse messe a disposizione dal governo siano sufficienti a coprire l’intervento che si vuole attivare. La manovra dovrà essere adottata nel rispetto delle delibere ARERA n.158/2020 e 238/2020 che pongono precisi vincoli e prescrizioni sulle azioni possibili”.
L’Amministrazione Comunale, infine, ricorda che già da diversi anni, per agevolare in ogni caso i cittadini, consente di pagare la TARI in 3 rate anziché in due rate.
error: Contenuto protetto!