Primo evento nautico a livello europeo, a Chiavari va in scena il Velafestival

Chiavari. Grande spettacolo in banchina a Chiavari ma ancor più in mare, oggi, per la prima giornata della Tag Heuer Velacup / Velafestival, che fino a domani trasforma la città nella capitale della nautica. Il quartier generale è a Calata Ovest ma l’evento coinvolge tutta la città. Oltre sessanta imbarcazioni, dalle derive alle barche d’epoca, sono scese in acqua per darsi battaglia, in nome del divertimento e dell’amore per il mare.

“Si tratta del primo evento importante dell’epoca post lockdown ma sarà anche il primo evento nautico a livello europeo e siamo orgogliosi che il nostro marina resort “Calata Ovest” sia stato scelto per ospitare la prima tappa della TAG Heuer VELACup e il villaggio del Velafestival – spiega Eugenio Michelino, amministratore delegato dell’approdo ligure del Gruppo Marinedi – Sarà un’edizione che, nel totale rispetto delle normative vigenti in merito alle attività eventistiche, cercherà comunque di regalare grandi emozioni e visibilità alla città. Calata Ovest si conferma un porto di eccellenza, con partner importanti a livello internazionale come il Velafestival e la città di Chiavari con questo evento si colloca come apertura della nautica in Europa ed è decisamente un punto d’orgoglio. Tutto ciò è reso possibile anche grazie alla perfetta sinergia con l’amministrazione, con il sindaco Di Capua e l’assessore Ratto e con il territorio”.

Soddisfazione condivisa dal sindaco Marco Di Capua, che non si è fatto sfuggire l’occasione da appassionato di mare e sport nautici, gareggiando a bordo dell’imbarcazione della Lega Navale e Gianluca Ratto, assessore a Sport, Commercio e Turismo, che sottolineano: “Stiamo vivendo una tre giorni a 360° nel mondo dello sport e della diportistica, una grande festa e allo tesso tempo una splendida occasione per la nostra città per farsi conoscere da una platea internazionale. Grandi emozioni, una regata all’insegna della competizione ma più ancora del divertimento, sempre nel rispetto delle disposizioni anticontagio”.

Soddisfatto anche Alberto Cossu, organizzatore dell’evento per conto de Il Giornale della Vela: “Devo dire che la città ci ha accolto nel migliore dei modi. Abbiamo trovato grande collaborazione sia da parte di Calata Ovest ma anche da parte dell’amministrazione comunale e del tessuto commerciale, che si è reso disponibile ad accogliere nel migliore dei modi i partecipanti. Questa sera grande festa con la premiazione e il concerto jazz in piazza Mazzini, nel cuore antico della città, con la Tigullio Big Band, diretta dal maestro Danilo Marchello”.

Fra le chicche da segnalare anche un’imbarcazione del Politecnico di Torino, frutto dello studio del Polito Sailing Team, il gruppo studentesco del Politecnico torinese, che svolge attività di progettazione, realizzazione e conduzione di piccole imbarcazioni di classe R3 con scafo di lunghezza ridotta (4,60 m) ed ampia velatura. Nello svolgere il proprio lavoro, il Team si impegna nello sviluppo di soluzioni altamente innovative, che garantiscano anche ottime prestazioni nelle competizioni veliche. Pur essendo soltanto al quarto anno di attività, il Polito Sailing Team ha già un’intensa storia passata che annovera anche la partecipazione a numerose regate e manifestazioni.

Domani, dopo il briefing presso la segreteria di regata in banchina, ancora regata (con partenza tra le 12 e le 13) e rientro degli equipaggi previsto fra le 15 e le 17.30. In serata nuova premiazione e premi per tutti, questa volta in banchina.

TAG Heuer VELACup è il primo grande circuito di regate aperto a tutti, promosso e organizzato dal Giornale della Vela e itinerante con cinque tappe in tutta Italia, dopo Chiavari, la manifestazione proseguirà: il 24 Agosto, a Caprera; il 19 Settembre a Lerici; il 27 Settembre a Pisa e il 18 Ottobre a Venezia.

 

     

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!