Tennis, ai Regionali in semifinale per il Tigullio Davide Spinetta. In finale U14 Simone Massucco

Genova. Questa volta partiamo dall’ultima partita in programma oggi ai Campionati regionali (dagli under 10 ai 16) sui campi in terra rossa di Valletta Cambiaso (ex Ip).
Il Tigullio del tennis ha trovato il suo “gigante buono”, l’under 16 che vive a Moconesi il quale, dall’alto dei suoi 192 centimetri di altezza, gestisce la palla e il match con un istint killer che in pochissimi giovani hanno. Spinetta ha battuto il campione regionale uscente, nonché suo compagno di squadra Adriano Barbaro (Tc Genova) in due set perdendo un solo game. Risultato pesante per il generoso Barbaro che, è giusto dirlo, oggi ha sbagliato palle non difficili che solitamente non sbaglia. Ma ciò che è emerso è anche il modo di affrontare i momenti critici del game da parte di Spinetta. Concentrazione, solidità e semplicità, con l’aggiunta di una palla pesante quando serve ed un tocco delicato nel momento di recuperare palle insidiose. Insomma non solo diritti potenti ma anche capacità di passare, durante il game, dalla fase difensiva a quella offensiva. Ora, in semifinale, affronterà Edoardo Carta, arrivato fino a qui dopo il forfait, per un problema fisico, di Luca Accomando.
Tornando a quanto visto oggi c’è da dire che un altro giocatore ha fatto molto bene: lo spezzino Simone Giromella. Nel match (Under 14) ha fermato Matteo Caravelli (Ct Lavagna) in maniera netta (61, 63) giocando un tennis migliore di quanto fatto vedere nel turno precedente. Un altro successo per il Tigullio è quello di Simone Massucco (Golf & Tennis Rapallo) su Alessandro Fossati. In ripresa da un problema alla coscia, Massucco, ha portato a casa un match insidioso con alcuni “numeri” andati a segno opposto ad un Alessandro Fossati apparso troppo impreciso e forse lontano dal match dove Massucco ha, comunque, fatto la sua buona partita.

Match pieno in suspense quello fra il genovese Giovanni Bibolini contro il “collega” di Bordighera, Giancarlo Perris. Bibolini subisce un duro 60 giocando poco e male ma nel secondo parte meglio. Perris lancia la racchetta dopo aver perso il primo game nel secondo set. Il primo gioco dopo averne vinti sette. Di lì in poi Bibolini e salito in cattedra ed ha gestito il match al meglio, vincendo il secondo e partendo bene nel tiebreak del set decisivo. Ha vinto chi è rimasto con la testa sulle spalle e chi ha gestito meglio le emozioni.
Risultati. Under 16 M. Musso b. Rosina 61, 61. Manucci b. Masotti 62, 62. Under 16 F. Givri M. G. b. Solari G. 76, 61. Under 14M. Bibolini G. b. Perris G. 06, 63, 62. Under 14F. Penna L. b. Gandolfo C. 63, 63. Under 13 F. Nosei A. b. Musetti L. 61, 36, 62.

Giovanni Bibolini, sfinito, dopo la vittoria su Giancarlo Perris
Appassionati, baby tennis all’ora di cena mentre guardano l’ultimo match della giornata
Simone Massucco (U14) vittorioso su Alessandro Fossati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!