Chiavari organizza lo sport nell’era del Covid

Chiavari. L’amministrazione comunale ha incontrato ieri i rappresentanti delle associazioni sportive dopo l’emergenza sanitaria da Covid19.
In particolare, secondo quanto riferisce l’amministrazione, il sindaco Di Capua e gli altri amministratori presenti hanno valutato con le associazioni quali azioni da intraprendere per gestire le attività sportive, anche con il perdurare dell’emergenza Covid.

“Sono state recepite le richieste ed esigenze dei presenti: abbiamo discusso quali azioni intraprendere per fornire aiuti alle società ed associazioni sportive chiavaresi in un momento piuttosto delicato, sia per questioni sanitarie che economiche”, affermano i consiglieri comunali David Cesaretti, delegato allo sport, e Alberto Corticelli.

“È stato un incontro partecipato e di confronto quello che si è svolto all’Auditorium. Ho tenuto a sottolineare l’importanza sociale dello sport e il ruolo positivo che svolge nella crescita, formazione e sviluppo dei nostri bambini e ragazzi. La nostra amministrazione, in questi tre anni, ha dimostrato di credere in tali valori investendo nella riqualificazione delle principali strutture presenti in città: dal rifacimento del Campo di Colmata Franco Celeri, al restyling quasi ultimato delle Palestrine e alla manutenzione straordinaria, con efficientamento energetico, del Palazzetto di Sampierdicanne. Ma lo sport è anche turismo, con una ricaduta forte e positiva sul territorio – dice l’ assessore allo sport e alla promozione della città, Gianluca Ratto – Nel nostro piccolo aiutiamo il mondo dello sport cercando di fornire tutto il sostegno possibile, soprattutto per mettere a punto linee guida comuni, in accordo con quelle fornite dalla Regione, in merito alla sanificazione degli ambienti”.

“In un momento così delicato per le realtà sportive, stiamo valutando possibili misure da mettere in campo per fornire un aiuto economico agli enti sportivi in sofferenza”, chiude il primo cittadino, Marco Di Capua

error: Contenuto protetto!