Si chiama Futura la nuova associazione nata a Lavagna

Lavagna. A Lavagna è nata una nuova associazione. Si chiama Futura, e si propone principalmente come luogo di incontro e confronto, attraverso un ventaglio di iniziative e di corsi di formazione con tante persone volontarie. Fanno parte del consiglio direttivo Aurora Pittau, Rina Seminaroti, Mario Fato, Princi Ratti e Giovanni Sanguineti. Questi gli obiettivi principali:

– Promuovere ogni tipo di attività sociale, culturale e ricreativa, tendente al coinvolgimento e alla partecipazione attiva dei cittadini alla vita collettiva, in attuazione dei valori di democrazia, uguaglianza, trasparenza, solidarietà e sussidiarietà, secondo quanto previsto dalla Costituzione Italiana, al fine di partecipare alla costruzione del “Bene Comune” di tutti i cittadini

– Porre in essere tutte le azioni che possano rimuovere le barriere di esclusione sociale, generate da qualunque causa: differenze di genere, di nazionalità, provenienza, lingua, religione, etnia e altro

– Promuovere attività di formazione e informazione dei cittadini attraverso i vari canali della comunicazione, con corsi e seminari di approfondimento, aiuto allo studio per persone bisognose, mostre, spettacoli, viaggi culturali ed eventi di vario genere

“Un programma ambizioso che l’associazione presenta al Tigullio, dopo la fine del confinamento fisico, per riannodare il filo della vita sociale, attraverso incontri iniziali in videoconferenza e, successivamente, de visu nei locali delle Opere Parrocchiali di Santa Maria Madre della Chiesa di Corso Genova di Lavagna, che vengono gentilmente messi a disposizione – spiegano i componenti dell’associazione -. I corsi di formazione riguarderanno discipline quali: italiano per stranieri, smartphone android, burraco, elementi base di chitarra, cinema e letteratura, cucito, danza, filosofia, fotografia, lingua francese, lingua inglese, macramè, media e comunicazione, pasticceria e arte culinaria, poesia contemporanea, salute e benessere, scienze e astronomia, storia dell’arte, storia delle religioni, storia locale e storia della musica.

I corsi proposti partiranno in maniera sistematica nel mese di ottobre con alcune video lezioni e, appena l’emergenza sanitaria si concluderà definitivamente, si cominceranno gli incontri tradizionali.

I docenti volontari si rendono disponibili anche per un sostegno all’alfabetizzazione di italiano per persone straniere e per un aiuto allo studio per alunni di scuola elementare, medie e superiori, affiancando le attività già esistenti in parrocchia.

Saranno proposte inoltre uscite culturali diverse, partecipazione a concerti e viaggi in Italia e all’estero”.

Le iscrizioni si ricevono nella sala parrocchiale in corso Genova, dal 25 agosto, con il seguente orario: il martedì dalle 10 alle 12 e il venerdì dalle 16.00 alle 18.00. Per tutte le informazioni si può chiamare fin da subito i numeri 320/3464292 e 339/7502778 ,o si potrà scrivere una mail a: FuturaApsLavagna@gmail.com.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!