Santa Margherita sancisce l’amicizia con i milanesi insieme al sindaco Beppe Sala

Santa Margherita. Giornata a Santa Margherita Ligure per il Sindaco di Milano Beppe Sala accompagnato dal Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e dal Sindaco di Genova e della Città Metropolitana di Genova Marco Bucci. Ad accogliere Sala, all’anfiteatro Bindi, il primo cittadino di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni. Sala, come noto, ha casa a Sant’Ambrogio, frazione di Zoagli, e spesso viene da queste parti. L’idea dell’incontro, hanno spiegato  Toti e Donadoni, era venuta  quando il presidente della Regione disse, ancora con l’emergenza covid in corso, che la Liguria avrebbe accolto ben volentieri i turisti lombardi e Sala commentò con il proprio favore, rispetto all’atteggiamento di altre regioni italiane.

Sala nel porto di Santa Margherita con il sindaco Donadoni e le mascherine “Santa – Milano” acquistate dal Comune di Santa Margherita per l’occasione

Questa la nota diffusa dal Comune di Santa Margherita:

I quattro hanno percorso il Lungomare attraverso i locali dell’aperitivo e si sono recati in visita al cantiere di lavori del porto cittadino, in ricostruzione dopo i danni subiti dalla mareggiata del 2018, grazie a fondi di Protezione Civile erogati attraverso Regione Liguria.

«Santa Margherita Ligure non è solo una meta di vacanze per i milanesi – ha detto il Sindaco Donadoni – è per loro un luogo del cuore. Generazioni di milanesi sono cresciute per le nostre vie, per le nostre piazze. Le prime avventure giovanili, per molti di loro, hanno come sfondo l’azzurro del nostro mare e il verde delle nostre colline.

Durante questi mesi di lockdown e nei giorni successivi, la loro assenza in città – ma lo estendiamo a tutti i possessori delle circa 5 mila seconde case – si è sentita, e non solo nell’economia cittadina; tuttavia nei loro confronti abbiamo visto innescarsi talvolta, per lo più sui social, commenti dettati dalla paura. Oggi siamo qui per ribadire la nostra amicizia, la nostra accoglienza, la nostra voglia di ripartire insieme ma sempre nel rispetto di quelle piccole regole comportamentali e di quella prudenza che al momento ci dovranno ancora accompagnare nella quotidianità».

«Sono molto affezionato a questa regione e a questa zona della Liguria – ha commentato il Sindaco Sala -: il Golfo del Tigullio e le località che vi si affacciano sono tra le mete preferite degli italiani e dei turisti stranieri. Anche questa terra è stata spesso messa a dura prova. Ma i liguri sono persone che si danno un gran da fare e non si perdono d’animo, un po’ come i milanesi. Oggi, girando per le vie di Santa Margherita fino al porto, ho avuto la piena dimostrazione di questa operosità e del grande e legittimo desiderio di tornare alla normalità della Liguria. Abbiamo tutti bisogno di riprendere a vivere la nostra quotidianità in modo sereno e consapevole, sempre nel rispetto delle regole che l’emergenza sanitaria impone».

«Sono felice di poter dare il benvenuto in Liguria al sindaco Sala – afferma il governatore Giovanni Toti – e, con lui, a tutti i milanesi e turisti da ogni parte di Italia e del mondo che sceglieranno la Liguria per trascorrere le vacanze. Molti hanno già raggiunto le seconde case, gli hotel e le nostre località costiere, tra le più belle del Paese premiate anche quest’anno con le Bandiere Blu. La Liguria è ripartita e siamo pronti ad accogliere al meglio tutti i turisti, in piena sicurezza perché il nostro sviluppo e la nostra crescita passa anche da qui. L’emergenza che abbiamo vissuto ci ha insegnato che il nostro nemico comune è il virus, non le persone: tutti abbiamo combattuto la stessa battaglia e solo uniti potremo farcela anche in futuro. Questo è il nostro messaggio ai lombardi e a tutti gli italiani e gli stranieri che verranno a trovarci: in Liguria siete i benvenuti».

Questo il commento del Sindaco di Genova e della Città Metropolitana di Genova Marco Bucci: «Mi ha fatto molto piacere incontrare il Sindaco di Milano nella nostra terra. Come sindaco della Città metropolitana di Genova non posso che dargli il benvenuto, anzi bentornato, e ricordare a tutti i milanesi che, al di là delle caricature sull’animo burbero e reticente dei genovesi e sulla loro ritrosia all’accoglienza, siamo felici di potervi spalancare le porte delle nostre riviere e delle nostre città. Dopo il periodo difficile che abbiamo passato, che ha visto Milano e Lombardia impegnati in prima fila, sarà ancora più bello vivere insieme il periodo estivo».

Tra le numerose autorità presenti, i Sindaci di Rapallo, Carlo Bagnasco, e Portofino, Matteo Viacava, il Parlamentare Luca Pastorino, l’assessore regionale Ilaria Cavo, il consigliere della Città Metropolitana Franco Senarega, autorità civili e militari.

L’incontro con Sala, Toti e Bucci alla Casa del Mare

Al termine dell’incontro, nei locali recentemente riammodernati della Casa del Mare, il Sindaco Donadoni ha donato al Sindaco Sala un libro fotografico su Santa Margherita Ligure, una piastrella artistica dell’artigiana locale Alisa Lustig e un cesto di prodotti eno-gastronomici del territorio, a cura dei seguenti esercizi commerciali associati ad Ascom Santa Margherita Ligure – Portofino:

Pagano fiori

Niasca Portofino

Il Cuore della Terra di Santa

Azienda agricola Casazza

Bar Sunflower

Piccolo bar

Gelateria Centrale

Portofino gin

Pasticceria Arte e Dolce

Ristorante Angolo 48

Ristorante da Batti – Nozarego

Ristorante Capo Nord

Ristorante l’Insolita Zuppa

Ristorante Padò

Ai Bagni Sirena, da dove Sala mostra agli altri la propria casa di Sant’Ambrogio

I lavori al porto di Santa Margherita

Durante il sopralluogo al porto, è stata formulata una previsione di fine lavori per agosto – settembre. Il Comune ha diramato ancora questa nota:

Per quanto riguarda i lavori in porto Alberto Zampirollo procuratore della Zeta S.r.l. dichiara: «Il nostro raggruppamento di imprese è orgoglioso di avere potuto mettere a disposizione del Comune di Santa Margherita le proprie risorse umane e tecniche nei lavori di ricostruzione della nuova banchina interno porto nella quale sono stati impiegati circa 1.000 mc di calcestruzzo e circa 150 tonnellate di acciaio zincato e nei lavori di ripristino del molo di sopraflutto del porto dove ad oggi sono state messe in opera circa 110.000 tonnellate di massi di cui circa 60.000 provenienti dalla Sardegna impiegando nel cantiere complessivamente circa 40 persone.

Il contesto emergenziale nel quale si sono svolti tali lavori – del tutto privo di precedenti – ha fatto emergere non solo la professionalità, ma anche il vero e proprio impegno civile dei lavoratori coinvolti nel progetto, nei confronti dei quali le nostre Aziende esprimono massimo apprezzamento e gratitudine.

In una situazione così particolare, non può infine tacersi il fondamentale supporto degli enti territoriali coinvolti: Comune di Santa Margherita, Regione Liguria dove il Presidente Giovanni Toti è stato determinante nel farci proseguire i lavori nel periodo di massima emergenza Covid-19 e dell’Autorità Marittima, che hanno dimostrato all’intera collettività efficienza organizzativa e prontezza di risposte operative: le nostre Aziende vogliono in questo senso farsi testimoni di un chiaro esempio di “buona amministrazione”, che si traduce nella capacità di reagire a situazioni avverse generando opportunità per una popolazione e per un territorio messi a dura prova dai recenti avvenimenti».

Il spralluogo ai lavori di ricostruzione del porto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!