Autostrade e caos, tre sindaci puntano i piedi

Tigullio. Ecco il comunicato congiunto diffuso, questa mattina, dai sindaci di Portofino, Matteo Viacava, Santa Margherita, Paolo Donadoni, e Rapallo, Carlo Bagnasco:

“I lavori in corso sulle tratte autostradali liguri stanno arrecando gravi disagi per il collegamento carrabile del Golfo Tigullio.
Oltre alle esenzioni sulle tratte autostradali è fondamentale in questo frangente l’azione di pressing che Regione sta esercitando sul Ministero affinché questi lavori importanti per la sicurezza terminino entro il 30 giugno, come concordato, altrimenti sarebbe un enorme danno per la nostra stagione estiva.
Risulta difficilmente comprensibile che questi lavori non siano stati portati avanti dai concessionari durante il lungo periodo di lockdown.
Confidiamo che lo Stato e il Concessionario tengano conto delle necessità del nostro territorio, anche per rispetto delle Amministrazioni e dei tanti operatori turistici e commerciali che stanno lavorando per la ripartenza”.

Questa mattina, il caos è stato tutto sul nodo genovese. Si è arrivati ad una coda di 11 km sulla carreggiata in discesa della A26, Voltri – Gravellona, sino al bivio con la A10, e di 8 chilometri sulla A10 stessa, tra Arenzano e Genova Pra.

error: Contenuto protetto!