Allargamento dei dehors questa estate per rilanciare le attività di Lavagna

Lavagna. Secondo, e concreto, step, per il rilancio commerciale della città di Lavagna, a seguito della riunione avvenuta in Comune tra gli amministratori, i rappresentanti dei tre Civ (Centro Storico, Cavi Arenelle e Cavi Borgo) e l’associazione che racchiude ristoranti e bar. Gli operatori del settore hanno illustrato il loro progetto, per l’utilizzo di nuovi spazi esterni. L’amministrazione si è detta soddisfatta, seguiranno dei sopralluoghi e incontri mirati con ciascuna categoria e magari anche attività.

“Stiamo lavorando per favorire l’allargamento di dehors non solo a bar e ristoranti ma a tutte le attività che ne faranno richista”, dice l’assessore al Commercio Danilo Bersaglio.

E così, questa estate si potrebbero trovare tavolini ad esempio in vicoli del centro storico mai utilizzati prima, dal “sottovolto”, ma anche nei giardini della Torre del Borgo, in piazza Santa Caterina, piazza della Libertà, ed in piazza Vittorio Veneto.

“Qui però”, specifica Bersaglio, “visto che al centro ci sono i posti macchina, stiamo ragionando di sfruttare i marciapiedi che fra l’altro sono piuttosto ampi. Allo studio anche le zone di Arenelle e Cavi Borgo, con incontri mirati”.

I commercianti inoltre si stanno organizzando per le aperture serali, almeno a luglio ed agosto.

Sul tavolo anche la questione parcheggi: i negozianti chiedono modifiche, il Comune sta valutanto con Apcoa una soluzione che accontenti tutti.

Poi, l’assessore pensa anche alla zona della passeggiata, da rivitalizzare, e spiega che potrebbero entrare in gioco i balneari, se volessero: “Intanto i due locali presenti sul lungomare se faranno richesta, potranno ampliare gli spazi esterni, ma la sera, anche i gestori degli stabilimenti, potrebbero usufruire della passeggiata sovrastante per metterci dei tavolini ed accogliere i clienti anche dopo il mare.

La questione relativa al pagamento del suolo pubblico, rimanda il Comune alle decisioni del governo: se la sospensione della Tosap sarà totale, i commercianti avranno le aree esterne gratuitamente, se sarà parziale, verrà concessa liberamente la parte nuova di ampliamento, chiesta in questa fase di emergenza, e dovrà essere pagato il mantenimento dell’esistente.

 

error: Contenuto protetto!