Coronavirus e i “disubbidienti”: maggiori controlli a Chiavari da parte della polizia

Chiavari. Per scoraggiare chi non rispetta le regole legate al Covid-19 la questura di Genova ha intensificato i servizi di prevenzione sia con pattuglie in auto sia con l’ausilio dell’elicottero della Polizia di Stato. Questo lavoro di squadra, articolato su varie fasce orarie e numerose arterie stradali, ha coinvolto sia i poliziotti dell’aria sia quelli di terra producendo un cosiddetto effetto “dissuasore”. Nonostante ciò, nel fine settimana appena trascorso, sono stati sanzionati alcuni “furbetti” che usciti di casa sperando di scampare il virus non sono sfuggiti però alle sanzioni dei poliziotti genovesi.

Nel Tigullio un episodio riguarda Chiavari: i poliziotti del locale commissariato hanno sanzionato una donna che, seduta sul muretto che delimita le aiuole in piazza Leonardi, ha dichiarato di essere andata a fare la spesa. E’ stata tradita però dal fatto che con sé  non aveva nemmeno una busta.

error: Contenuto protetto!