Rsa e ospedale: le posizioni di 100% Lavagna, Officina Lavagnese e Alessio Chiappe

Lavagna. Istituto Devoto Marini Sivori, secondo il gruppo 100% Lavagna la città ha bisogno di un’amministrazione “capace di saper mettere a disposizione equilibrio, sensibilità, cuore e anima verso chi opera con sacrificio e dedizione per i cittadini proprio nei momenti più difficili. Non di un commissariamento”. 100% Lavagna ringrazia gli operatori e si rende disponibile per qualsiasi possibile sostegno.

Officina Lavagnese ringrazia  l’amministrazione dell’Istituto e il personale per il lavoro svolto. “Siamo invece molto in apprensione per quanto successo all’ospedale di Lavagna e chiediamo alla Regione Liguria, un coinvolgimento ben diverso da quello profuso finora. Come già precisato tempo fa nella nota al sindaco, il nostro ospedale ha bisogno di un ripensamento complessivo con maggiori attrezzature e maggiori risorse anche di personale, sicuramente per fronteggiare l’emergenza coronavirus  ma soprattutto in prospettiva futura, essendo esso sede di Pronto Soccorso”.

Sul caso della struttura sanitaria, in qualità di membro del C.D.A. delle Opere Pie Riunite Devoto Marini Sivori interviene anche Alessio Chiappe: “ho appreso, con grande sollievo, dalla direzione, l’esito negativo dei tamponi a cui sono stati sottoposti 22 ospiti e di 6 operatori socio-sanitari, risultati in un primo tempo positivi al test sierologico. Si è ancora in attesa dell’esito dei tamponi di 3 operatori che ovviamente mi auguro possano replicare il risultato degli altri test.
Il quadro che emerge conferma la bontà dell’operato e delle misure adottate della direzione e da tutto il personale della struttura.
Credo che l’amministrazione dovrebbe considerare se il modo con cui ha comunicato la positività ai test sierologici che, come noto ed evidente, al momento non danno certezze sulla effettiva positività da Covid-19 – scrive sui social –  non sia stato eccessivamente enfatico, creando un evitabile surplus di allarme e preoccupazione ai parenti degli ospiti e del personale.
Infine, credo che si dimostri la totale mancanza di fondamento delle voci che parlavano di un possibile commissariamento della struttura.

error: Contenuto protetto!