“Cari concittadini…”: Brigati scrive ai rapallesi

Rapallo. Il vicesindaco e assessore ai Servizi sociali di Rapallo ha scritto una lettera ai cittadini, per lanciare un messaggio di solidaietà, per contribuire ad aiutare a chi in questo momento attraversa particolari difficoltà. Ecco di seguito la pubblicazione integrale della lettera:

Cari concittadini,
mi rivolgo a Voi in qualità di Assessore ai Servizi sociali per chiedervi (nei
limiti delle vostre disponibilità) di voler contribuire con un’offerta per far fronte alle numerose
richieste di aiuto provenienti da persone e nuclei familiari in gravi difficoltà. Persone seguite
dai servizi sociali e dalle numerose Associazioni di Volontariato presenti sul territorio,
richieste aumentate in modo considerevole a causa della situazione generata dal Covid 19.
L’Amministrazione comunale sta cercando di rispondere con ogni mezzo alla richiesta di
aiuto di tutti, in particolare delle famiglie con minori, attraverso la consegna di pacchi con
generi di prima necessità ad oltre 200 nuclei familiari e con i buoni spesa ad oltre 700
persone o famiglie.
Due iniziative coordinate dai servizi sociali del comune e finanziate in parte dal contributo
governativo (157mila euro) in parte con risorse dell’Amministrazione (52mila euro).
L’iniziativa dei pacchi di prima necessità, consegnati con cadenza settimanale e realizzata
in collaborazione tra i Servizi sociali, la Consulta del Volontariato, il Banco alimentare, il
Centro Aiuto alla Vita, i Volontari di S. Egidio, la Parrocchia dei SS. Gervasio e Protasio e
della Protezione civile richiede un impegno economico mensile, per l’acquisto dei generi
alimentari, tra 25mila e 30mila euro e necessita di finanziamenti onde continuare
nell’erogazione di questo indispensabile e vitale servizio.
I Buoni acquisto per rispondere alle oltre 700 domande pervenute e in possesso dei requisiti,
per un solo intervento – con importi che vanno da un minimo di 150 ad un massimo di 300
euro, a seconda delle dimensioni del del nucleo familiare, hanno richiesto un impegno
economico pari ad oltre 150mila euro.
E’ evidente che in mancanza di ulteriori fondi da parte del governo centrale o degli Enti
sovraordinati, il Comune sarà costretto a procedere ad una revisione del bilancio approvato
(richiesta condivisa dalla maggioranza e penso anche dall’opposizione). Va inoltre detto che,
in questo periodo, alcune entrate fondamentali per il bilancio comunale sono crollate
mettendo a rischio proprio l’equilibrio tra entrate ed uscite, che è il fondamento del nostro
bilancio.
Per questi motivi riteniamo indispensabile il Vostro aiuto, dal contributo del singolo
cittadino alle aziende, dalle associazioni al mondo economico.
I contributi, frutto della Vostra generosità, saranno gestiti direttamente dai Servizi sociali in
collaborazione con le Associazioni di Volontariato per sostenere le famiglie più fragili ed in
maggiore difficoltà onde garantirne il sostentamento primario.
Di queste somme e del loro utilizzo vi daremo piena e costante informazione, perché
sappiate come è stato utilizzato ogni euro che avrete donato.
Ringrazio il Sindaco dr. Carlo Bagnasco che, esprimendomi piena fiducia ed incondizionato
appoggio, ha supportato ogni iniziativa proposta, il Presidente del Consiglio Avv. Mentore
Campodonico coinvolto e parte attiva, sin dalla fase progettuale delle nostre iniziative, la
Giunta Comunale con cui condividiamo – in un confronto continuo – tutte le iniziative, la
Maggioranza per il sostegno e la collaborazione ed i Membri della Minoranza consiliare che
hanno sostenuto il progetto.
Il Vice Sindaco
Pier Giorgio Brigati
Conto corrente dedicato
Comune di Rapallo Emergenza Covid 19
Le offerte verranno usate esclusivamente per fornire buoni spesa a persone e nuclei
familiari in difficoltà
IBAN: IT41W0617532110000002378780
Bonifico bancario intestato a:
Comune di Rapallo – “Azione Covid CV”

error: Contenuto protetto!