In Val Graveglia è iniziata la distribuzione dei pacchi-spesa

Ne. In Val Graveglia è iniziata la distribuzione di generi alimentari e di prodotti di prima necessità per quei cittadini del Comune di Ne che, in seguito all’emergenza epidemiologica COVID-19, si sono trovati privi di reddito o con reddito gravemente inferiore da necessitare, una tantum, di tale sostegno economico.

Le famiglie beneficiarie del bonus, nello specifico si tratta di un pacco-spesa, sono state individuate sia attraverso l’ufficio di Assistenza Sociale del Comune sia tramite la compilazione dell’apposito modulo di richiesta. Tutte le famiglie riceveranno una fornitura di generi alimentari essenziali a lunga scadenza e di prodotti per l’igiene personale in base al numero di componenti del nucleo familiare e tenendo conto, nel limite del possibile, di eventuali esigenze alimentari legate ad esempio ad intolleranze, allergie…  Il pacco potrà poi essere ritirato direttamente in Comune oppure consegnato a domicilio dalle assistenti aociali.

La merce è stata reperita esclusivamente dagli esercenti di Ne “ai quali va un ringraziamento speciale, non solo per il servizio essenziale che stanno svolgendo in questo momento in valle e per la valle, ma soprattutto per la disponibilità, la generosità con cui hanno aderito a questa iniziativa fornendo prodotti di qualità a basso costo permettendo così di venire incontro a chi è in difficoltà con dei “ricchi” pacchi-spesa. Ed essendo a Pasqua, non poteva mancare la colomba, un piccolo dono da parte di una consigliera, per far sentire la propria vicinanza ed invitare a non smettere di sperare” fanno sapere dal Comune.

“E’ stata una scelta impegnativa, sia per quanto ha riguardato l’organizzazione degli acquisti sia per la preparazione materiale dei pacchi stessi, alla quale hanno collaborato alacremente amministratori, impiegati comunali e assistenti sociali, ma il risultato finale è stato più che  soddisfacente perché non è stato sprecato nemmeno un centesimo e soprattutto perché certi grazie difficilmente verranno dimenticati”- commenta il sindaco di Francesca Garibaldi.

L’amministrazione ricorda il conto corrente per chi volesse contribuire:

IT75 S 05034 32080 000000000842

BANCO POPOLARE DI MILANO – AGENZIA DI CONSCENTI DI NE per le donazioni di somme da devolvere all’acquisto di generi alimentari per le persone in stato di disagio.

error: Contenuto protetto!