Umberto Fracchia, un convegno ed un concorso per ricordarlo

Casarza Ligure. Padre piemontese, madre di Bargone, dove era solito, infatti trascorrere il periodo estivo, Umberto Fracchia (Lucca, 1889 – Roma 1930) è stato un importante letterato, autore di romanzi e racconti, soprattutto popolati di personaggi emarginati, e giornalista, corrispondente da Parigi del Corriere della Sera e direttore della rivista La Fiera Letteraria. Ha pubblicato i romanzi Il perduto amore (1921) e Angela (1923).

Il Comune di Casarza Ligure lo ricorda con un convegno, in programma venerdì prossimo, 28 febbraio, alle 16.30, all’auditorium di Villa Sottanis, via Annuti 36. Dopo i saluti del sindaco, Giovanni Stagnaro, e dei dirigenti di alcuni istituti superiori coinvolti, sarà la segretaria del Comune, Sabina Desiderato, a presentare il Premio Letterario Umberto Fracchia, istituito dall’ente pubblico.

Interverranno, poi, il professore Andrea Aveto, docente di Letteratura contemporanea all’Università di Genova, per parlare di “Umberto Fracchia tra letteratura, editoria e giornalismo” e il dottor Diego Divano, assegnista all’Università di Genova, che porterà “Tra le carte di Umberto Fracchia”. Sono previste letture  da parte degli allievi del Liceo Marconi Delpino, con accompagnamento musicale.

error: Contenuto protetto!