Chiavari, ecco la mobilità del futuro

Chiavari. Mobilità sostenibile, parcheggi d’interscambio e percorsi ciclabili. Sono i temi che verranno affrontati durante il convegno pubblico “Mobilità del futuro a Chiavari”, dal Comune per giovedì 27 febbraio alle ore 17.30, all’auditorium della Filarmonica in largo Pessagno. L’incontro ha il patrocinio della Città metropolitana di Genova e de Il Secolo XIX.

“Un momento di confronto con la cittadinanza per riflettere insieme sulla rigenerazione urbana sostenibile, volta alla rivitalizzazione socio-economica e alla riqualificazione ambientale di Chiavari, con particolare riferimento non solo ai quartieri cittadini ma soprattutto al centro storico”, preannunciano da Palazzo Bianco.

Interverranno il sindaco Marco Di Capua, l’assessore Giuseppe Corticelli, il consigliere Giorgio Canepa, il consigliere della Città metropolitana Claudio Garbarino, il funzionario dell’ufficio pianificazione della Città metropolitana Piero Garibaldi,  il coordinatore del progetto Andrea Torchio, il comandante della municipale Federico Luigi De Franchi Bisso e Barbara Tronchi, tecnico incaricato. Moderatore sarà Roberto Pettinaroli, responsabile della redazione del Levante de Il Secolo XIX.

«E’ l’inizio di un percorso di condivisione e dibattito sul futuro della città. Sarà l’occasione per presentare e illustrare lo studio commissionato all’Ingegner Tronchi dal titolo “Indagine preliminare di fattibilità per l’adeguamento della viabilità veicolare, ciclabile e pedonale del centro storico di Chiavari, ai principi della mobilità sostenibile”. Uno dei punti sottoscritti in fase elettorale nel “Patto per Chiavari” e su cui questa amministrazione ha ricevuto mandato – sottolinea l’assessore alla mobilità e viabilità, Corticelli –. Ritengo giunto il momento che Chiavari guardi con fiducia alle realtà di riferimento, anche a livello internazionale, che hanno intrapreso con convinzione la via di una mobilità più rispettosa dei pedoni e dei ciclisti; una mobilità in cui il trasporto locale sia diffuso e capillare, in cui la qualità del vivere in città sia preminente rispetto al tempo che si impiega ad attraversarla».

«La Città metropolitana con il Piano della mobilità sostenibile approvato lo scorso luglio, sostiene lo sviluppo equilibrato e l’integrazione delle modalità di trasporto più sostenibili, valorizza il partenariato pubblico-privato e promuove il dialogo costante con il territorio – aggiunge Garbarino -. L’iniziativa del Comune di Chiavari attua efficacemente tali strategie, orientate al miglioramento dell’accessibilità, della sicurezza e della qualità della vita nel contesto urbano e avvicina i cittadini ad una nuova cultura della mobilità sostenibile».

error: Contenuto protetto!