News

Anas e sindaci della Fontanabuona: ecco cosa si sono detti, dalla striscia continua a mega lavori

Moconesi. “L’incontro è stato positivo. Si è svolto in un clima di piena collaborazione come era nostro intento. Anche loro hanno capito le nostre intenzioni e ora ci sono tutti gli strumenti per collaborare, nell’interesse di cittadini e aziende”: così il sindaco di Moconesi, Giovanni Dondero, che ne era stato il promotore, commenta l’incontro di questa mattina con in vertici Anas in Liguria, cui hanno preso parte, con lui, i rappresentanti dei Comuni di Lumarzo Neirone, Tribogna, Moconesi, Cicagna, Orero, San Colombano Certenoli, Carasco e, per la Camera di Commercio il presidente Luigi Attanasio e Paolo Corsiglia.

Lavori da 10 milioni nel traforo Bargagli – Ferriere

“Per poter entrare nel merito di programmazioni future, ci aggiorneremo con cadenza semestrale”, spiega Dondero. Comunque, già oggi Anas ha “illustrato i lavori in programma sulla 225 per quest’anno, con manutenzioni per 2,4 milioni di euro, e poi il programma dei prossimi anni. Dovremmo fare anche noi proposte”. Comunque, “per quanto riguarda il Ponte di Comorga, a Carasco, che viene chiuso quando ci sono le piene, sono in corso approfondimenti per una pila ma non pare ci siano criticità. Trimestralmente, sugli altri ponti, fanno verifiche, integrate a cadenza annuale con un ingenere specializzato. Alla fine del mese di febbraio, in Liguria, su 340 ponti di loro competenza, ne hanno già monitorati 320... Non ci sono grosse criticità. La spesa fondamentale sarà invece sul traforo Bargagli Ferriere: c’è una progettazione in corso e capiremo meglio l’entità intervento tra qualche tempo, ma si prevedono lavori d 10 milioni di euro per l’adeguamento della galleria”.

Striscia continua: ci sono le norme ma saranno fatte verifiche

Temi che hanno suscitato lamentele da cittadini e aziende sono stati, negli ultimi mesi, strisce continue di mezzeria, passi carrabili, autorizzazioni alle manifestazioni (come le processioni), illuminazione… “Sui vari adempimenti su cui c’era incertezza e confusione – dice Dondero – saranno fatti incontri ad hoc con ogni Comune, soprattuto proprio per quanto riguarda la segnaletica orizzonate. La grossa criticità deriva dal fatto che la strada, con la Provincia, era sta declassata. Ora, ricondtta a strada “C” extraurbana, ci sono norme da rispettare, ma c’è anche la massima disponibilità di Anas di avviare confronti con i resposabili zona e i nostri tecnici”.

 

Alla riunione ha partecipato anche il sindaco di Coreglia Ligure Ermano Noce: “La Statale non attraversa il mio territorio – ha detto – ma mi sembrava giusto partecipare con gli altri colleghi visto che il Tavolo dei Sindaci abbraccia tutti quanti”

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!