News

Striscia continua, la Regione sollecita Anas ad ascoltare i Comuni

Genova. Regione Liguria auspica che al più presto ANAS faccia proprie le richieste dei sindaci dell’entroterra del Tigullio in merito al ripristino della striscia di mezzeria tratteggiata in prossimità di strade consortili, passi carrabili, garage, aree industriali interessate nelle scorse settimane dal rifacimento della segnaletica orizzontale da parte di ANAS. E’ quanto emerso quest’oggi in consiglio regionale, nel corso della discussione dell’interrogazione presentata sul tema dal capogruppo di Forza Italia, Claudio Muzio, che segnalava come il codice della strada indichi, nei Comuni sotto i 10.000 abitanti, negli enti locali, e non nel gestore della strada, la competenza sulla scelta della segnaletica orizzontale. 

L’assessore regionale alla viabilità, Giacomo Giampedrone, ha riferito di aver trasmesso ad ANAS il documento di Muzio. E’ stato infine confermato lo svolgimento, nel mese di febbraio, di un incontro tra ANAS e i sindaci dei Comuni coinvolti.

Ho portato all’attenzione della Giunta Regionale questo tema – ha dichiarato Muzio intervenendo in aula – perché il rifacimento della segnaletica orizzontale da parte di ANAS sulle strade statali 586 della Val d’Aveto, 225 della Val Fontanabuona e 523 del Colle di Centocroci ha creato pesanti disagi ai cittadini, che in molti casi hanno assistito inermi alla sostituzione della linea tratteggiata con la linea continua, con conseguente divieto di svolta e problemi di accesso. Con questa Interrogazione ho dunque cercato di dare voce ai sindaci e a tanti residenti dei Comuni interessati dall’intervento. ANAS – ha detto ancora il capogruppo di Forza Italia – deve rapportarsi con i territori, non può comportarsi in un modo che in alcuni casi definirei arrogante. Il confronto è sempre uno strumento utile per adottare le soluzioni migliori nell’interesse comune, che è quello di dare un buon servizio, garantire la sicurezza e allo stesso tempo tutelare i diritti dei cittadini e una corretta fruizione della strada. Auspico dunque – ha concluso – che negli incontri previsti tra ANAS e i sindaci si possa addivenire ad una soluzione che ponga rimedio ai disagi causati”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!