News

L’arte di Roberto Masia a Villa Sottanis

Casarza Ligure. L’arte torna protagonista a Villa Sottanis, il centro polifunzionale di Casarza Ligure gestito per il secondo anno dall’associazione culturale Lo Stregatto: grazie alla collaborazione con l’associazione Pathos e professionisti del territorio, le sale della biblioteca civica U. Fracchia ospiteranno infatti la mostra personale di pittura del maestro Roberto Masia, con una selezione di opere che ne ripercorrono l’intera carriera artistica. Un evento patrocinato dal Comune di Casarza Ligure, che sottolinea l’impegno dell’Associazione nel creare un calendario di eventi e attività variegate, rivolte a tutti i cittadini del territorio e delle zone limitrofe.

Nato in Sardegna e vissuto a lungo in Sicilia, il maestro Masia si avvicina alla pittura molto presto, sviluppando nel tempo una propria sensibilità che sfocia nel Fusionismo – termine da lui stesso coniato – , insieme di tecniche che ruotano intorno all’Impressionismo. L’uso combinato di spatola e pennello generano sulla tela opere in cui i colori si fondono perfettamente tra loro, oggetti ed elementi sempre distinguibili, e caratterizzate dalla forte intensità emotiva.

Le sue opere, presenti alle principali fiere di settore, rivelano immediatamente il legame con l’acqua, elemento centrale quale simbolo purificatore, il paesaggio naturale, il mondo dei pescatori e quello rurale. Vita vissuta che entra nelle sale di Villa Sottanis, per una mostra che sarà visitabile gratuitamente dal 7 al 12 dicembre 2019.

Più di venti tele accompagneranno il pubblico alla scoperta del mondo di Masia. Spazio anche ai piccoli artisti, mediante il progetto “Bimbi in Arte”, curato da Carla Genovese e Alessandra Garibotto: i bambini potranno infatti cimentarsi con i colori e le tele messe liberamente a disposizione per tutta la durata della mostra, sperimentando con materiali e forme.

L’inaugurazione si terrà sabato 7 dicembre alle ore 16:30, saranno presenti la Dott.ssa Debora Lambruschini, relatore della mostra, le curatrici Carla Genovese e Alessandra Garibotto, gli organizzatori, per introdurre il pubblico alla visita. A seguire, un rinfresco gentilmente offerto dal bar Il Geko di Casarza Ligure.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!