rubrica

Monitor – Evitare l’isolamento

CHE COSA RISCHIA IL TIGULLIO AUTOSTRADE DIPENDENTE

Quanto è successo alle infrastrutture savonesi e del Genovesato e il rischio che anche l’A12 subisca blocchi e limitazioni nel traffico per via degli allarmi sicurezza dei viadotti, costituiscono un allarme anche per la Riviera di Levante. Un’emergenza che deve richiamare l’attenzione da parte di tutti per varare un piano di interventi e azioni per evitare guai maggiori anche per il Tigullio. In primis, il turismo. In Liguria non è cambiato nulla, certo, ma qualche problemino in più l’abbiamo, perché può capitare che la promozione turistica locale, tra concerti e babbi natale, sia afflitta da miopia temporanea.
Per quanto riguarda il Tigullio, se si dovesse andare verso aperture a singhiozzo dell’A12- cosa probabile- sarebbe forse utile pensare a un confronto con Anas per assicurare al territorio una viabilità adeguata e costante alla Via Aurelia che in alcune tratte, vedi Chiavari-Rapallo, è un cantiere perenne, un calvario per i pendolari locali e i turisti. Per non parlare del continuo rischio frane.
Altro aspetto non trascurabile da mettere in agenda la richiesta di un’ apertura, da parte dei sindaci, di un tavolo con Autostrade per l’Italia da cui gran parte dei comuni rivieraschi dipendono senza che ottengano utili, né sostegni per migliorare la viabilità cittadina.
Infine, urge trovare un sostegno per incentivare gli spostamenti via mare, con i vaporetti, anche con Genova.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!