News

“Subito una soluzione alternativa per la zona della Pestella”

Sestri Levante. Subito una soluzione alternativa per la zona della Pestella, in vista dell’abbattimento del ponte sul Petronio. Lo chiede, con una interrogazione, il consigliere Marco Conti (Liguria Popolare). Ecco le sue dichiarazioni complete:

“A seguito della tragedia del Morandi l’amministrazione comunale aveva disposto l’interdizione al traffico veicolare del ponte della Pestella per problematiche di natura strutturali mentre era stato garantito il passaggio pedonale.

Durante l’allerta rossa del 3 novembre u.s – prosegue Conti – si è verificata la piena e in alcuni tratti l’esondazione del torrente Petronio che, in particolare, nel tratto del ponte scorreva talmente impetuosamente da scavalcarlo. A seguito di verifiche tecniche è stato riscontrato che la sicurezza del ponte ne era ulteriormente compromessa e pertanto con Ordinanza sindacale n° 79 del 16 novembre 2019 ne è stata disposta la demolizione e la conseguente rimozione delle macerie dall’alveo.

Il ponte della Pestella rappresenta un’importante e fondamentale via di collegamento tra il popoloso quartiere di Via Sara, dove sono presenti numerose attività commerciali, e il quartiere della Pestella – prosegue ancora –  senza un’immediata soluzione provvisoria ne resterebbe isolato. Senza un collegamento i cittadini della Pestella dovrebbero percorrere quasi due chilometri solo per fare la spesa o prendere l’autobus.

Visto e considerato che la realizzazione di un nuovo ponte non è ancora confermata e né si parla si soluzioni transitorie – conclude il Consigliere Conti – ho ritenuto necessario presentare un’interrogazione per sapere:

  • Il crono programma della demolizione del ponte con conseguente rimozione dei detriti;
  • Se è stata già prevista ed è in fase di progettazione la costruzione di un nuovo ponte;
  • Quali soluzioni immediate si intendono adottare per evitare l’isolamento del quartiere della Pestella da Via Sara”.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!