News

Abbonamenti anche per non residenti nel futuro dei parcheggi di Rapallo

Rapallo. Un nuovo piano tariffario con agevolazioni per i residenti (e non solo) e l’intento di rendere il servizio sempre più fruibile per cittadini e turisti. Sono questi gli argomenti discussi alla riunione che ha visto partecipare i rappresentanti dell’amministrazione comunale (presenti il sindaco Carlo Bagnasco e l’assessore a Viabilità e Polizia municipale Franco Parodi), della polizia municipale rapallese e di SIS Parking Service System, gestore dei parcheggi a pagamento sul territorio cittadino.

Sono diverse le proposte previste dal piano presentato da SIS in base alle richieste della civica amministrazione: tariffe orarie agevolate per i residenti e la possibilità per residenti e non residenti di usufruire di abbonamenti mensili solari in alcune delle aree di sosta a pagamento. Dalle aree è escluso il lungomare per consentire la necessaria turnazione dei veicoli in una zona turistica in cui si affacciano molti locali pubblici.

E’ inoltre previsto il rifacimento della parte impiantistica nel parcheggio di piazza IV Novembre, che verrà attivata una volta ultimati i lavori di collegamento al nuovo depuratore da parte di Ireti, in corso nell’area del parcheggio. L’intervento prevede la sistemazione di una nuova sbarra, di una cassa automatica e il funzionamento di un sistema di lettura targhe che consentirà il pagamento della sosta all’uscita dal park, non all’entrata come avviene attualmente.

«Ci riserviamo di valutare il piano presentato da SIS nei prossimi giorni – sottolinea il sindaco Carlo Bagnasco – Sono anche al vaglio soluzioni “green” come l’installazione di colonnine elettriche».

«Quello che ci interessa – aggiunge l’assessore Parodi – è che il piano risponda alle esigenze dei residenti, ma anche, ad esempio, di chi residente non è ma lavora a Rapallo o possiede una casa qui e vi trascorre periodi di vacanza. Analizzeremo attentamente il prospetto che ci ha sottoposto SIS tenendo conto di questi aspetti, che sono per noi fondamentali».

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!