News

Chiusura anticipata dell’allerta. Poca pioggia nel Tigullio

Si chiude in anticipo, alle 12 di oggi anziché alle 14, l’allerta gialla proclamata, dalla mezzanotte, dalla protezione civile, a fronte dei temporali che erano attesi e, almeno in alcune zone, si sono verificati nella notte. Per la verità, il Tigullio è stato, sostanzialmente, risparmiato, pur essendo incluso nella proclamazione dell’allerta.

 

“Nella notte strutture temporalesche importanti hanno interessato in particolare il genovese e lo spezzino – spiega Arpal – Per quanto riguarda le cumulate si segnalano Monte Rocchetta (La Spezia) con 56.6 millimetri all’ora, Luni Provasco (La Spezia) con 53.4, Portovenere (La Spezia) con 51.6 (42.4 in 30 minuti, 23 in 15), Castelnuovo Magra (La Spezia) con 48.6 Genova Fiorino con 47 (44.2 in mezz’ora, 34,6 in 15 minuti, 16.6 in 5), Mele (Genova) con 42, Genova Pontedecimo con 41.8, La Spezia Fabiano con 41 (23 millimetri in 15 minuti, 11.0 in 5 minuti). Sulle 12 ore le cumulate massime a Crocetta d’Orero (Genova) con 87.4 millimetri, Monte Rocchetta(La Spezia) con 81.4, Portovenere (La Spezia) con 76, Castelnuovo Magra (La Spezia) con 74, Vicomorasso (Genova) con 70.

Le precipitazioni sono state accompagnate da intensa attività elettrica”.  Nell’immagine, la distribuzione dei fulmini:

Ecco situazione e previsioni meteo a cura sempre degli esperti dell’agenzia regionale:

Oggi, mercoledì 2 ottobre: “Il transito di un fronte freddo determina spiccata instabilità con rovesci e temporali anche forti fino alle ore centrali. Residua instabilità fino al tardo pomeriggio con bassa probabilità di temporali forti a Levante. Venti meridionali localmente forti (40-50 km/h), in rotazione e rinforzo dai quadranti settentrionali in serata. Mare in aumento a molto mosso per onda lunga di libeccio.

Domani, giovedì 3 ottobre: “Venti di burrasca da nord con raffiche fino 80-90 km/h in particolare sui crinali e agli sbocchi delle valli, in graduale attenuazione già dalla mattinata. Mare inizialmente molto mosso per onda lunga di libeccio a Levante, con moto ondoso in rapida scaduta”.

Dopodomani, venerdì 4 ottobre, nessuna segnalazione particolare.

Nella foto principale, la mappa delle precipitazioni delle ultime 12 ore.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!