Video

Carlotta Sangaletti, Alessia Lenti, Elena Di Capita e Alice Parodi, “Sulle orme di Artemisia”

Chiavari. Il Centro Giovani Chiavari, servizio del Comune gestito dal Villaggio del Ragazzo, con il sostegno dell’assessorato ai Servizi Sociali, organizza, nel quadro delle politiche Giovanili Distrettuali, un nuovo evento facente parte del circuito Art Boom.

Si tratta di “Sulle orme di Artemisia” nuova iniziativa che vede il coinvolgimento di quattro giovani artiste liguri: Carlotta Sangaletti, Alessia Lenti, Elena Di Capita e Alice Parodi, che esporranno le loro opere presso lo Spazio IAT in via della Cittadella. La mostra intende anche rendere omaggio alla figura di Artemisia Gentileschi, artista del ‘600 e donna che reagì alle violenze subite con la determinazione della sua personalità, il talento e le proprie capacità artistiche. Una donna rivoluzionaria e coraggiosa.

Questo il calendario delle esposizioni:

28 settembre – 4 ottobre 2019 – Carlotta Sangaletti

5 ottobre – 11 ottobre 2019 – Alessia Lenti

12 ottobre – 18 ottobre 2019 – Elena Di Capita

19 ottobre – 25 ottobre 2019 – Alice Parodi

Ogni ciclo espositivo sarà inaugurato, a partire da sabato 28 settembre alle ore 17, con un momento conviviale e di incontro con l’artista. Le esposizioni saranno ad ingresso libero.

“Le quattro artiste sono parte attiva del centro e, due anni fa, la città ha già accolto parte dei loro lavori. Art Boom è un progetto che personalmente intendo sostenere e favorire ancora: la mostra vale la pena di essere visitata da tutta la cittadinanza per il valore sociale e culturale delle opere esposte” sottolinea Fiammetta Maggio, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Chiavari.

 

CARLOTTA SANGALETTI

Carlotta Sangaletti nasce a Chiavari nel 1991. Diplomata in Arte Applicata – Decorazione Pittorica e Scenografica nel 2010 presso l’Istituto Statale d’Arte di Chiavari. Nel febbraio del 2014 termina gli studi triennali all’Accademia di Belle Arti di Carrara, sezione di Pittura con con la tesi “ReinterpretArt: la reinterpretazione dell’arte vista dai bambini”, seguita dal professor Giovanni Chiapello. Nel giugno 2014 riprende gli studi biennali presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara, sempre nella sezione Pittura, dove si laureerà nel giugno 2017 con la tesi pittorico-grafica “Il volto del Blu” seguita dai professori Gianni Dessì e Irene Podgornik Badia.

Dopo la laurea specialistica continua la sua strada nel mondo dell’arte attraverso varie collaborazioni con Associazione Culturale Agorà di Lavagna; ArtBOOM – Centro Giovani Chiavari; Galleria d’arte SiEm Art. Nel 2018 è chiamata a illustrare la locandina della tappa parigina del tour della cantante siciliana Levante. Nello stesso anno vince il Premio Francesco Dallorso nella categoria Arte e il premio Galeppini nella categoria Grafica.

Nel 2019 esce il secondo libro di Fulvio Di Sigimondo “Noi andiamo. L’irrinunciabile memoria del futuro” ed è Carlotta l’artista scelta per illustrarne la copertina. Dalla collaborazione con Fulvio Di Sigismondo trae l’ispirazione per il suo più recente progetto “The Thinkers – giovani donne che pensano” realizzato in parte su tela e in parte su carta polaroid riutilizzata.

 

ALESSIA LENTI

Nata a Genova nell’agosto del 1989, poco più di un anno dopo inizia a disegnare e da allora non ha mai più smesso. Laureata in storia dell’arte all’Università di Genova e diplomata presso la Scuola Chiavarese del Fumetto di Chiavari, successivamente studia dal maestro Giovanni Tàlami.

Ha collaborato alla realizzazione di un manifesto per il Comitato Giulio Regeni Tigullio pubblicato sul Secolo XIX. Ha realizzato le illustrazioni del libro per ragazzi “Storia di un’amicizia coraggiosa” edito da Panesi Edizioni. Ha collaborato alle matite del graphic novel “Il Caso Moro” di Bagnasco e Arzeno per BeccoGiallo Editore. Ha realizzato inoltre la copertina del libro “I miei due cuori nomadi” per Il Canneto Editore. Attualmente sta lavorando a progetti per la pubblicazione.

 

ELENA DI CAPITA

Elena Di Capita classe 1985, di Cavi di Lavagna, si diploma all’istituto d’arte di Chiavari, successivamente studia restauro a Botticino e mentre lavora come restauratrice si laurea in Beni archeologici. Partecipa a missioni estere in paesi arabi e lavora anche in Francia. Dopo l’arrivo di Damiano, suo figlio, deve trovare il modo di sbarcare il lunario, e dopo un’esperienza sulle Bancarelle viene a conoscenza di questa tecnica giapponese, chiamata gyotaku. Gyotaku significa pesce stampato, e prevedere proprio la stampa di pesci veri. Per la precisione si concentra sulla stampa del pescato locale ligure: l’acciuga senz’altro è il pesce che in Liguria va per la maggiore, ed Elena infatti si è specializzata sulla stampa di banchi di acciughe in composizioni dinamiche e ricche di energia. Lo sguardo vie e ipnotizzato nel seguire le evoluzioni dei singoli pesciolini, e sembra realmente di trovarci in mezzo ad un banco di acciughe. Il realismo di questa tecnica affascina lo spettatore che ha proprio l’impressione di osservare il pesce stesso. In effetti, l’impatto immediato, quando si osserva la stampa cruda senza ritocchi, è quella di assistere all’impressione dell’anima dell’animale, in cui l’artista e solo il mezzo… Tutto ciò che si vede, è l’anima del pesce impressa sulla carta.

 

ALICE PARODI

Alice Parodi, in arte Il Cervello di Alìce, saltella tra una vita e un’altra, tutte al tempo stesso. Nasce a Genova, marzolina, dove vive fino ai 19 anni. Si trasferisce alla Spezia passando per Levanto, come il treno; vive un po’ a Parigi, poi torna a La Spezia. Viaggia per l’Europa, poi torna a La Spezia. Una laurea in ingegneria nella tasca posteriore destra, impegnata turista della musica, amante della gente, pasionaria d’altri tempi, disegna e scrive e suona e parla un sacco.

Pubblicazioni: Luna e Bambina, Oltre Edizioni, Piccoli Toepffer, Sestri Levante (GE), 2017.

Mostre: dicembre 2019 SaturArte, mostra di arte contemporanea 2019, Palazzo Stella, Genova; settembre 2019 Biennale d’arte contemporanea di Anzio, ShingLe22j, Anzio (ROMA); marzo 2019  presso La Cité, Firenze, settembre 2016  presso Creativamente Kids – Festival della mente – Sarzana (SP); settembre 2016  presso Saturarte – Palazzo Stella, Genova; agosto 2016  presso Pop Eat festival – Castelnuovo Magra (SP); maggio 2016  presso Carrara Studi Aperti – Baccanali, Carrara (MS)

Live painting: giugno 2018 presso Art Boom Chiavari (GE)

Spettacoli: dicembre 2017 – dicembre 2018  Luna e Bambina – librerie e festival per bambini centro/nord Italia.

 

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!