News

Il Rupinaro, lo scolmatore e il libro Cuore: la lettera aperta di Giardini a Di Capua

Chiavari. Dopo la diffusione della notizia per la quale, per la messa in sicurezza del Rupinaro, si valuta anche l’ipotesi di uno scolmatore, il consigliere comunale Gianni Giardini, ormai ex di maggioranza, scrive questa lettera aperta al sindaco Di Capua:

“I giovani di una ” certa età”, ricorderanno ancora oggi il libro Cuore di Edmondo de Amicis, romanzo per ragazzi che si proponeva di insegnare ai giovani le virtù civili. Sono passati decenni, ma ho ancora chiaro nei ricordi la figura di Garrone. Uno dei protagonisti del libro, fisicamente robusto e forte, con la testa rasata. Perché parlo di Garrone? Perché adesso arrivo a Marco Di Capua.

È stato costretto a ” cacciarmi” perché qualcuno glielo ha imposto. Però, secondo me, non può nascondere a sé stesso che non sono stato un “cattivo” compagno di banco, come alcuni altri personaggi del libro Cuore. Sono sicuro che a volte mi ripensa con nostalgia!

Un caso su tutti: lo Scolmatore. Quando nel lontano 2018 insieme a Lui abbiamo fatto un sopraluogo ai ponti sul Rupinaro.  Vedendo il progetto che si voleva realizzare su quello di Viale Tappani, dove l’attuale calpestio dovrebbe essere sollevato di circa 1metro e 50 centimetri, ai tempi gli feci notare che con tale soluzione ( da applicare anche agli altri ponti di rilevanza storica), la nostra città così bella , sarebbe architettonicamente devastata.  Gli parlai dello Scolmatore, opera secondo me risolutiva, sia per la messa in sicurezza, sia per la potenzialità dello sviluppo sportivo della zona di Sampierdicanne, allo stato attuale non realizzabile.

Sono lieto che la mia idea, proposta allora, possa essere presa in considerazione, tenendo conto che il Comune ha  anche ricevuto a suo tempo, in memoria del Prof. Tito Chella uno studio di fattibilità gratuito. Succederà come il Depuratore? Di Capua lo voleva mantenere a Preli, ma ha “sposato”, anche questa volta la mia idea di posizionarlo in Colmata.  Veramente Lui, “lupo di mare ” lo preferisce quasi in mezzo al mare.  Naturalmente, non mi stanco mai di ribadire che per me la soluzione migliore era collocarlo nella piana di Carasco. Sestri Levante insegna.

Sul tavolo restano ancora tanti punti sospesi. Uno su tutti e molto rilevante l’inapplicabilita’ del” Piano Casa ” nell’ ex area Italgas su cui dovrà fare, una volta per tutte, finalmente chiarezza. Dal 29 luglio u.s deve ancora rispondere ai mie rilievi , mi ripeto sull’ applicabilità della procedura seguita nel progetto presentato.

Buon Lavoro, Sindaco!”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!