News

Torna la Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti, con alcune novità

Cogorno. Torna a Cogorno la Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti, giunta alla 19esima edizione. Non mancano le novità: l’area bambini e associazioni sportive, e l’apericena lungo via Divisione Coduri con “Il banchetto del viandante e musica itinerante”, organizzata in collaborazione dei commercianti e dell’Accademia della Ciappa.

L’apericena rappresenta una novità assoluta ed una sorta di sperimentazione, come conferma l’assessore Franca Raffo: “Lo abbiamo definito l’apericena del viandante, per effettuare davvero un tuffo nel passato e nelle nostre belle tradizioni. E’ un’oportunità per la popolazione e per i commercianti che proporranno specialità tipiche e locali, che non svelo per non rovinare la sorpresa.

Un plauso a tutte le associazioni e ai commercianti che hanno dato la loro disponibilità. Nella serata con l’apericena faremo un viaggio nella cultura del gusto attraverso il nostro territorio”.

Ecco il programma:

I giorni 6 – 7 e 8 settembre Torneo dei Perdonetti tre contro tre Asd Villaggio Calcio  – terza edizione – campetto sportivo scuola Rocca.

Il 5 – 6 -7 e 8 dalle 19 stand gastronomici al coperto presso la Croce Rossa e ballo con orchestra.

Due novità nella giornata dell’8 settembre

Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti

Dalle 8.30 con merci varie e mercatino dell’artigianato.

Prima novità dalle 10 apertura area bimbi e associazioni sportive vicino al Comune

Alle 11 si premia il concorso “Miglior Uliveto 2019”

Alle 11.30 Annuncio delle Grida – rievocazione Fliscana

Alle 12 stand gastronomici al coperto in zona Croce Rossa

Seconda novità dalle 18.30 apericena lungo via Divisione Coduri “Il banchetto del viandante e musica itinerante” organizzata con la collaborazione dei commercianti e dell’Accademia della Ciappa.

11 – 12 – 13 settembre nella Basilica dei Fieschi triduo di preparazione alla festa della Esaltazione della Croce e santa messa alle 19.

14 settembre nel Borgo dei Fieschi Esaltazione della Santa Croce

Alle 17.45 nella chiesetta “San Salvatore il Vecchio” conferenza dell’architetto Osvaldo Garbarino in merito a: “La reliquia della Vera Croce alla luce delle recenti ricerche sull’archeologia del Santo Sepolcro”

Alle 19 messa in Basilica.

Si tratta di una manifestazione che ha radici lontanissime: tutto prende il via nel IV secolo d.C., quando Elena, madre di Costantino, Imperatore Romano d’Oriente e d’Occidente, ritrovò la Santa Croce durante il pellegrinaggio in Terra Santa. Nel 1252, Papa Innocenzo IV, donò alla Basilica dei Fieschi la reliquia della S.S.Croce contenuta nella sua croce pettorale e per questa occasione accordò un Gran Giubileo di “3” giorni per la Festa della Esaltazione, confermato dai successivi Pontefici fino al ’900. A questi giorni speciali di indulgenza, denominati “Festa dei Perdoni e Perdonetti”, fu abbinata una pubblica “Fiera” omonima di cui si hanno notizie certe attraverso una pubblica “grida” del 7 settembre 1651. Dal 2001, dopo quasi 70 anni, la Fiera è stata ripristinata dal Comune di Cogorno nel centro di San Salvatore, abbinata all’ormai tradizionale mostra-mercato dei Prodotti Agricoli ed è diventata nuovamente un appuntamento fisso di metà settembre insieme alla Corte delle arti, mestieri e sapori antichi. Su iniziativa dell’amministrazione, grazie ai Gruppi storici Sestieri di Lavagna, Flos Duellatorum e Gratie d’Amore, nella mattinata si tiene anche la rievocazione storica fliscana Annuncio delle Grida del 1600. Pier Curci sarà il banditore.

“Salvaguardare le tradizioni che hanno fatto la nostra storia – commentano dal Comune– significa mantenere vivo il territorio. La Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti e l’esaltazione della Santa Croce sono due momenti molto importanti per il Comune di Cogorno che vanno valorizzati. Proprio per questo abbiamo deciso di arricchire il programma con due novità: una dedicata ai bambini e alle associazioni del territorio e una dedicata al cibo e alle peculiarità di San Salvatore”.

 

 

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!