News

La giornata nerissima di chi si spostava in treno

Giornata da dimenticare, quella di oggi, per i pendolari al lavoro tra Ferragosto e il week end, ma anche per i turisti in spostamento lungo la Liguria. Trenitalia infatti ha soppresso oltre dieci treni regionali.

Interviene l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino, che dice: “Il fatto è assolutamente ingiustificabile. Ancora di più se si considera che siamo nel pieno del ponte di ferragosto con la Liguria visitata da migliaia di turisti e comunque in un giorno anche lavorativo. Nessuna sanzione che commineremo a Trenitalia potrà ripagare del danno di immagine inferto. Il contratto di servizio a cui Regione Liguria contribuisce pagando il trasporto regionale è chiaro – prosegue Berrino – i treni sono previsti anche il 16 agosto, un periodo molto importante per la nostra regionale e per l’impatto che può avere sui turisti. Quanto avvenuto questa mattina ha creato un grave danno a utenti e turisti che non potrà essere coperto nemmeno dalle sanzioni che Regione Liguria comminerà a Trenitalia. Serve che l’azienda garantisca il servizio per cui Regione Liguria paga e che in futuro fatti di questo genere non avvengano più”.

Critici i consiglieri regionali del Pd Rossetti e Lunardon: “Il centrodestra è in campagna elettorale da cinque anni e si è occupato più della comunicazione che di risolvere problemi. Quello che è successo oggi è solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso. La soppressione dei treni è in atto luglio con la sospensione programmata di tre o quattro treni al giorno e gli effetti si sono avvertiti soprattutto dalla scorsa settimana. Solo che fino ad oggi venivano soppressi soprattutto i treni sulla linea di Acqui Terme e oggi per la prima volta sono state toccate le riviere”.

Questa la versione fornita da Trenitalia: “In presenza di un’offerta garantita in continuità anche in un periodo feriale, oggi 16 agosto, per motivi tecnici non previsti che hanno comportato la momentanea indisponibilità di personale di bordo, è stato necessario cancellare alcuni treni. Trenitalia sta garantendo la mobilità in regione con un servizio di bus sostitutivi e con l’aggiunta di fermate straordinarie per i treni successivi alle corse cancellate”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!