News

“Il documento su Whats App che lede la privacy e i diritti”

San Colombano Certenoli. Il capogruppo di opposizione Claudio Solari contesta quello  di maggioranza, Franco Amadori: questa volta, per aver diffuso su un gruppo Whats App “atti di nascita estrapolati all’anagrafe comunale” e lì fotografati. In particolare, Amadori ha pubblicato il documento nel gruppo di residenti della Val Cichero, dopo le richiesta, da parte di una persona che vive all’estero, di elementi sulla propria faniglia.

“Il fatto grave è stato dal gruppo consiliare Territorio e Sviluppo denunciato questa mattina con una lettera alla Responsabile del servizio anagrafe e stato civile, alla Segretaria comunale ed al Sindaco di San Colombano Certenoli – dice Solari – Il potere conferito dell’elettorato non può essere abusato e fare quello che si vuole degli atti comunali di cui alcuni molto personali.
Per questo intendiamo tutelare la privacy presso il municipio dei cittadini di San Colombano Certenoli.
Inoltre sostituirsi al ruolo degli uffici comunali per fare piacere a cittadini si crea un danno di mancato introito agli uffici delle spese di diritti di segreteria pur modesti a rispetto di chi invece li paga. Ora si attendono le risposte dal Comune”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!