News

Come si organizza Forza Italia nel Tigullio: all’incontro di Chiavari anche Silvia Garibaldi

Chiavari. Analisi del voto amministrativo e della nomina di Mara Carfagna e Giovanni Toti a coordinatori: con questi argomenti, si sono riuniti, nel tardo pomeriggio di ieri, presso la sede di Chiavari, i rappresentanti di Forza Italia nel Tigullio.

Tra gli altri, sono intervenuti il coordinatore provinciale (dimissionario), Roberto Bagnasco, il consigliere regionale Claudio Muzio, il coordinatore cittadino di Chiavari, Giovanni Beverini, e la presidente del Club “Forza Silvio” e consigliera comunale di Tribogna Mariagrazia Oliva. Hanno portato telefonicamente il loro saluto l’on. Roberto Cassinelli e il capogruppo in consiglio comunale a Genova, Mario Mascia. Tra i presenti, oltre ad iscritti e militanti, la consigliera comunale di Chiavari Silvia Garibaldi, il capogruppo in Consiglio Comunale a Rapallo, Giorgio Tasso, il consigliere comunale di Moneglia Mattia Botto, il vicesindaco e l’assessore di Ne, Fabrizio Podestà e Maria Stella Mignone, il consigliere comunale di Borzonasca Giannetto Mortola, il consigliere comunale di Tribogna Enrico Grosso.

L’ultima tornata di voto amministrativo nel Tigullio – hanno sottolineato Bagnasco e Muzio – ha portato buoni risultati per il gruppo di Forza Italia nel Tigullio, che ha visto crescere i propri rappresentanti all’interno dei Comuni. Questo è il frutto del lavoro portato avanti in questi anni, fatto di ascolto, attenzione e di sostegno concreto alle esigenze del territorio”.

Crediamo che questo metodo di lavoro – hanno aggiunto i rappresentanti di Forza Italia – possa costituire un valore aggiunto ed un esempio per il rilancio del nostro movimento politico, nella nuova fase avviata dal presidente Berlusconi con la nomina di Mara Carfagna e Giovanni Toti a coordinatori della riorganizzazione del partito”.

Con queste nomine – hanno dichiarato ancora Bagnasco e Muzio – Forza Italia ha dimostrato la sua capacità di leggere ed interpretare la situazione politica e di dare una risposta adeguata alle sfide che attendono i liberali, riformisti e moderati in Italia. Come rappresentanti del partito nel Tigullio garantiamo fin da ora, come sempre, il nostro impegno in questa nuova fase, rivendicando con orgoglio la linea portata avanti in questi anni, in cui abbiamo tenuto alta la nostra bandiera in un periodo difficile”.

Ringraziamo per questo – hanno concluso – gli amici iscritti e militanti del Tigullio che hanno continuato a mettere a disposizione il proprio tempo e le proprie energie ed hanno alimentato con entusiasmo l’orgoglio azzurro nei nostri territori”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!