News

Atp, esame per 380 aspiranti autisti

Non sarà un qualsiasi esame di ammissione quello in programma per domani al Villaggio del Ragazzo di San Salvatore di Cogorno. I 380 iscritti che arrivano da tutta la Liguria e anche da altre Regioni, sono la conferma che Atp Esercizio è diventata un’azienda sana, capace di programmare, investire e appunto assumere nuovo personale.

«Con il presidente Enzo Sivori e con il sindaco metropolitano Marco Bucci, abbiamo preso in mano un’azienda sull’orlo del fallimento e della svendita ai privati – dice Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti della Città Metropolitana – a due anni di distanza questa è un’azienda sana che fa progetti e crea occupazione.

I 380 che domani faranno i test attitudinali sono la conferma di questa rinascita. E l’avere in azienda due dirigenti in gamba che tutti ci invidiano, come Andrea Geminiani e Roberto Rolandelli, è un valore aggiunto».

I numeri sono un’ulteriore conferma. Oggi Atp ha 435 dipendenti, 330 dei quali autisti di bus. Ha 265 mezzi che circolano su tre province (Genova, La Spezia e Savona) e che percorrono 9 milioni di chilometri ogni anno, un terminal nel cuore di Genova, ha appena acquistato 50 nuovi mezzi, che hanno fatto scendere da 13 a meno di 10 anni l’età media del parco mezzi. Per quanto riguarda l’esame di ammissione di domani, si tratta di test attitudinali cui seguiranno prove di guida, prove su strada dopo il passaggio della prima selezione.

Si creerà così una graduatoria cui si attingerà nei prossimi anni. «E’ da tre anni che non si facevano prove ed è davvero molto importante che si possa finalmente tornare a formare graduatorie per assumere. Nei prossimi anni ci sarà un inevitabile turnover e noi saremo pronti» – aggiunge Andrea Geminiani.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!