News

Rapallo, il dibattito passa sul San Francesco

Rapallo.La copertura del torrente San Francesco anima il dibattito politico di queste ore a Rapallo. All’attacco è Andrea Carannante, che sottolinea come la rimozione delle oltre 300 barche scaraventate sul lungomare dalla mareggiata di fine ottobre sia stata “portata a compimento da una rete di imprese specializzate” e non dal Comune, dice che si devono applaudire  “tutte quelle attività che in questi mesi hanno saputo risollevarsi e ripartire più forti di prima” e attacca il sindaco Bagnasco: “I demeriti – dice – sono tutti da addebitare a questa Amministrazione che non è stata capace, nello stesso periodo di tempo, di riaprire il lungomare alla circolazione. Anzi il lavoro di ripristino della copertura della foce del torrente San Francesco, non della sua messa in sicurezza che è ben altra cosa, sta accumulando ritardi su ritardi”.

Si passa, però, da oggi, almeno a piedi, sul San Francesco e Bagnasco non ha mancato di sottolinearlo con una diretta Facebook, nella quale ha attraversato la zona davanti al Castello con l’assessore ai Lavori pubblici Arduino Maini e quella al Turismo, Elisabetta Lai. Per l’occasione, è stato nuovamente steso un Red Carpet, come quello che aveva collegato Rapallo a Portofino.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!