rubrica

Monitor – Dietro le quinte

EATALY O CHIAVARY RIAPRIRANNO IL TEATRO CANTERO?

Ventisei anni fa, calo ‘definitivamente il sipario sul Teatro Margherita di Genova. In scena quella notte, Paolo Rossi, Dario Vergassola, Enzo Jannacci e tanti altri artisti che rimasero in scena fino all’alba.
Due anni fa, sul grande schermo, gli ultimi Jedi di Star Wars, Il capitano Phasma, gli Stormtrooper e la varia umanità del film di Rian Johnson annunciarono la chiusura dello storico Teatro Cantero.
Il Margherita oggi è un grande magazzino con un nome di quattro lettere : Coin.
Il Cantero invece non è ancora, per fortuna, un supermercato,con il nome di
quattro lettere che magari comincia anch’esso con la C.
La riapertura del Cantero non è legata alle spade laser di Guerre Stellari.
Il modello che viene in mente è invece l’ex Teatro Smeraldo di Milano, nella centralissima piazza XXV Aprile, diventato, cinque anni fa, Eataly Smeraldo.
Lo Smeraldo, come il Cantero, era uno dei teatri storici in Italia e ha visto esibirsi artisti come Celentano, Giorgio Gaber, Bruce Springsteen, Bob Dylan, Ray Charles, Rudolf Nurejev.
Oscar Farinetti, ha coinvolto nel progetto anche Gianmario Longoni, ultimo discendente della famiglia che per anni ha gestito il teatro Smeraldo.
Eataly Smeraldo ha mantenuto il palco a forma circolare che ospita show, concerti, reading, cabaret, teatro, danza, incontri e spettacoli per i clienti che potranno pranzare o cenare nei 15 ristoranti della struttura.
Accadrà una cosa del genere anche per il Cantero? Una indiscrezione arriva a Chiavari dal settimanale online Piazza Levante del Gruppo Gozzi, che ieri ha anticipato, in esclusiva, la notizia di un finanziamento regionale, attraverso la finanziaria Filse, di 150 mila euro, per sostenere la ristorazione nello storico teatro.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!